Pagina 99 ... #8

by - 6/14/2013 04:10:00 PM

PAGINA 99
vi riporta la 99esima pagina di uno dei libri
che ho già letto.
Perché proprio pagina 99?
Perché è un buon punto per poter capire la storia
senza però svelarne troppo!
...dietro. Che stavo male. Ed era vero. Stavo male per tutto. Per me e per lui. Ma non lo feci. E mi misi a cantare insieme a lui.
Arrivammo al mare.
Se non fossi stata completamente assorbita da tutt’altro avrei potuto prevedere perfettamente dove mi stava portando.
Era il ristorante della nostra prima cena ufficiale. La prima da grandi, quando mio padre mi diede finalmente il permesso di uscire di sera, nonostante Carlo e io ci frequentassimo già da molto tempo.
Erano passati più di tre anni, ma per quel piccolo e raffinato ristorante incastonato fra le rocce di una caletta direttamente sulla spiaggia, il tempo sembrava essersi fermato. Quasi immerso nel mare, tanto che quella sera ci dovemmo togliere le scarpe per attraversare la marea che aveva invaso la spiaggia.
Era un’atmosfera incantata e Carlo l’aveva scelta per me.
Mi aiutò a salire la piccola scaletta di legno e appena appoggiai il piede sopra il terzo gradino mi bloccò tirandomi per un braccio.
Mi voltai verso il basso per guardarlo. <<Viola io ti amo, più della mia vita.>>

Il convoglio stava deragliando, un forte sobbalzo della locomotiva, come se al mezzo di trazione fosse venuto a mancare...
La pagina 99 di questa settimana è tratta da
Un uso qualunque di te
di
Sara Rattaro
un uso qualunque di te










You May Also Like

0 pensieri dei lettori