Una pagina da … #8

by - 6/26/2013 02:36:00 PM

A guardare bene questa rubrica, sembra proprio che il mercoledì sia il giorno in cui la vostra Libridinosa inizia a leggere un libro!
E, infatti, anche oggi, mi trovo a riportarvi la prima pagina del libro che sto per iniziare a leggere. Gli esperti del settore, lo definiscono incipit e pare proprio che sia un buon modo per cercare di capire se un libro vi piacerà o meno. Nelle mie recensioni, tra i voti che dò ai libri che leggo, l’incipit ne ha uno tutto suo!
Quindi, prendo in mano il mio Kobo (perché di questo libro ho la versione e-book!) e, per questa settimana, vi riporto proprio la prima pagina di
Lui è  tornato
di
Timur Vermes
Ricordo di essermi svegliato: probabilmente era il primo pomeriggio. Ho aperto gli occhi, ho visto il cielo sopra di me. Era azzurro e leggermente nuvoloso. Faceva caldo, troppo caldo perché fosse aprile, questo l’ho capito subito. Era un caldo torrido, quello. Rispetto al solito, c’era silenzio. In cielo non si scorgevano aerei nemici, non si udiva nessun rombo di cannoni: nelle vicinanze non echeggiavano né esplosioni né sirene della difesa antiaerea. La mia mente registrò ancora: nessuna cancelleria del Reich, nessun bunker del Fuhrer. Voltai la testa e mi accorsi che ero sdraiato sul terreno di un campo incolto, circondato dai muri di mattoni degli edifici adiacenti che qualche sporcaccione aveva imbrattato: mi arrabbiai e decisi di convocare Donitz immediatamente. Ancora nel dormiveglia pensai addirittura che anche Donitz fosse coricato da qualche parte, lì accanto; ma poi prevalsero la logica e il senso di disciplina e compresi in fretta l’eccentricità della situazione. Di solito non dormo all’aperto.
Per prima cosa, riflettei: che cosa avevo fatto la sera prima? Scartai l’idea di aver ecceduto con l’alcool, giacché non bevo. Nel mio ultimo ricordo, Eva e io sedevamo sul divano, un canapè. Rammentavo anche che nell’aria c’era una cera spensieratezza – una mia sensazione o forse di entrambi. Probabilmente avevo deciso di accantonare gli affari di stato per qualche ora. Per la serata non avevamo altri programmi: naturalmente andare a mangiar fuori o al cinema o altri svaghi simili fuori dal…
PAGINA 12
lui è tornato

You May Also Like

0 pensieri dei lettori