Top five #9

by - 12/03/2014 02:30:00 PM

Top five: in the world of Books è la rubrica creata da Stefania, La ragazza che annusava i libri.
Ogni settimana, Stefania ci propone una classifica inerente ai libri e al mondo che circonda questa nostra grande passione.
Questa settimana
5 motivi che rendono intramontabile il fascino dei libri (di carta)
1237La libreria di casaQuale lettore non sogna di avere una libreria piena di volumi? E certo non possiamo metterci dentro gli e-book! Il bello dei libri cartacei è proprio questo: riempiono le nostre case con la loro presenza e sono una dimostrazione tangibile del nostro amore per la lettura!
1237Le copertine
Personalmente, amo molto la brossura. Quelle copertine cartonate, sempre un po' grezze, un po' vintage, mi attirano immediatamente! Spesso mi rendo conto che comprerei quei volumi a prescindere dalla storia che racchiudono. Comunque, le copertine dei libri hanno sempre un loro fascino che, purtroppo, su un e-reader, non potrà mai trasparire.
1237La carta tra le maniIo, grande sostenitrice dell' e-reader, sono la prima a riconoscere che il piacere di sfogliare un libro, sentire il fruscio delle pagine, vederle diminuire man mano che si legge, non avrà mai eguali. Stesso discorso quando si tratta di sottolineare qualche passaggio: sì, si può fare anche con gli e-reader, ma volete mettere una bella riga tirata con una matita?
1237I segnalibri
Io li adoro! E devono essere proprio segnalibri nati per fare quello nella vita. Non voglio biglietti di treno, scontrini, cartoline o cavolate varie. Io voglio un segnalibro vero! Di stoffa, di carta, di legno, di metallo, colorato, in bianco e nero, largo, stretto, lungo, come volete purché sia un segnalibro di nascita! Ne ho tanti e so che ne comprerò ancora. Alcuni li ho acquistati, altri mi sono stati regalati (e sono quelli che custodisco gelosamente!). E ogni volta che leggo un libro scelgo un segnalibro diverso. Anche in questo caso, con l'e-reader non si può.
1237Le libreriePartiamo dal presupposto che le piccole librerie hanno un loro fascino e questa cosa non si discute. Io, lo ammetto, sono una di quelle che preferisce le librerie grandi. Più grandi sono, meglio è! Avete presente quelle Mondadori enormi dove trovi anche libri un po' datati? Ecco, quelle! Il punto è che non sempre arrivo in libreria con una lista ben precisa di libri che vorrei; altre volte, invece, la lista ce l'ho, ma si tratta quasi sempre di titoli non proprio recentissimi. E, per ovvie ragioni, in una grande libreria, ho sempre più possibilità di trovare ciò che cerco. Detto questo, il gusto immenso di girare tra gli scaffali, scoprire libri sconosciuti, toccare, annusare, prendere e portare in cassa, è una di quelle cose che rende più piacevole una giornata!

You May Also Like

0 pensieri dei lettori