Passa ai contenuti principali

Recensione 'Non è come pensi' di Sophie Hannah - Garzanti



Titolo: Non è come pensi
Autore: Sophie Hannah
Editore: Garzanti
Data di pubblicazione:
27 febbraio 2013
Pagine: 430
Prezzo: 18.80 €
Versione e-book: 13.99 €
Trama: Lo schermo del computer illumina di luce fioca la stanza buia. Connie Bowskill è di nuovo seduta alla scrivania. Sta consultando per l'ennesima volta un sito di annunci immobiliari. La villetta al numero 11 di Bentley Grove è in vendita ed è da tempo che Connie ne è ossessionata. Ha aspettato che fosse notte e che Kit, suo marito, dormisse per tornare a guardare la casa che le interessa così tanto. Ma quando clicca sul tour virtuale, le si apre davanti una scena da incubo. Nel salotto c'è una donna stesa a terra in un lago di sangue, morta. Connie è presa dal panico, corre a svegliare Kit. Ma quando anche lui arriva di fronte allo schermo, la donna non c'è più. Solo la moquette immacolata e le pareti appena imbiancate. Kit non crede a quello che Connie continua a ripetere, per lui non c'è e non c'è mai stato nessun cadavere. Che sua moglie sia diventata pazza? Ma Connie non si lascia scoraggiare. Telefona auna sua vecchia conoscenza, l'ispettore Simon Waterhouse, appena tornato dal viaggio di nozze. Anche Simon ritiene che si tratti di una storia inverosimile e sospetta che Connie possa essere psicologicamente instabile. Ma quando un'altra donna si presenta in commissariato affermando di aver visto la stessa scena alla medesima ora, Simon decide di occuparsi del caso. Connie non ha nessuna prova, ma sa quello che visto e ha capito che in qualche angolo di quella stanza si nascondono indizi che le mostreranno tutta la verità. Ma deve fare in fretta, perché molto vicino a lei c'è qualcuno che è disposto a tutto pur di farla tacere...

Voti:
Trama  5
Personaggi  4
Stile  4
Incipit  7
Finale  4
Copertina  6
Voto complessivo  5

L' incipit di questo libro prometteva davvero bene! Si aveva la sensazione di trovarsi davanti ad un thriller di quelli che tengono col fiato sospeso, che incollano il lettore al libro perché si ha proprio la necessità fisica di scoprire cosa accadrà.
Invece, dopo le prime pagine, quando la storia prende il via, mi sono ritrovata ad avere a che fare con una storia che è a metà tra una commedia mal scritta e un thriller senza capo né coda.
È la storia di una coppia, Kit e Connie, che vive in una piccola cittadina dell' Inghilterra. Connie ha un fortissimo legame con la sua famiglia d' origine, che vive proprio nella casa accanto alla sua. È talmente forte questo legame che, quando qualche anno prima Kit le propone di trasferirsi a Cambridge, lei sviluppa una serie di sintomi psicosomatica (vomito, svenimenti, caduta dei capelli...) che fanno desistere il marito dal cambiare città.
Vi assicuro che lei è veramente odiosa e la sua famiglia ancora di più: la trattano come una psicopatica, una deficiente che non può muovere neanche un passo senza il loro permesso, senza la loro approvazione.
Anni dopo, Connie trova un indirizzo di Cambridge impostato come casa nel navigatore dell' auto di suo marito. Tutto ciò dà il via a sospetti, accuse e recriminazioni, nonostante Kit neghi sempre di avere una vita parallela con un'altra moglie e un'altra casa.
Una notte, Connie, non riuscendo a dormire, decide di guardare degli annunci immobiliare su internet e trova tra questi proprio la casa il cui indirizzo era memorizzato nel navigatore di Kit. Legge l' annuncio, guarda le foto e decide anche di fare un tour virtuale, durante il quale, però, vede il corpo insanguinato di una donna sul pavimento del salone. Da qui è tutto un: "Perché guardi gli annunci immobiliari su internet?" da parte della sua famiglia e tutto un farla passare per matta da parte del marito.
Ok, lei guarda gli annunci immobiliari su internet. E allora? Anche io lo faccio, anche se non sto cercando casa. Ë un misto di curiosità, mi piace vedere case belle che, magari, non potrò mai permettermi. Sono matta? Non credo! Nessuno della mia famiglia mi ha mai dato della psicopatica per questo!
Tutta la storia di Kit e Connie è poi intervallata da alcuni episodi della vita del detective che si occuperà del caso. L'autrice si premurerà di farci sapere che lui si è appena sposato, è in viaggio di nozze in una splendida villa in Spagna, non fa sesso con la neo-moglie e torna in Inghilterra per aiutare una nevrotica.
Risultato: ho portato a termine il libro continuando a sperare in qualche colpo di scena improvviso. Così non è stato e il relativo file è stato immediatamente cancellato dal mio e-reader!
L'autrice: Sophie Hannah vive a Cambridge con il marito e i due figli. È poetessa e autrice di racconti che le sono valsi premi prestigiosi, tra cui il Daphne Du Maurier Festival Short Story Competition. I suoi romanzi, editi in sedici paesi, sono sempre al vertice delle classifiche a poche settimane dall'uscita.
La mia valutazione: Photobucket - Video and Image HostingPhotobucket - Video and Image Hosting

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione 'Le madri non dormono mai' di Lorenzo Marone - Einaudi

  LE MADRI NON DORMONO MAI   || Lorenzo Marone || Einaudi || 10 maggio 2022 || 352 pagine Acquista qui Un bambino, sua madre. Due vite fragili tra altre vite fragili: donne e uomini che passano sulla terra troppo leggeri per lasciare traccia. Intorno, a contenerle, un luogo che non dovrebbe esistere, eppure per qualcuno è perfino meglio di casa. Lorenzo Marone scrive uno struggente romanzo corale, un cantico degli ultimi che si interroga, e ci interroga, su cosa significhi davvero essere liberi o prigionieri. Diego ha nove anni ed è un animale senza artigli, troppo buono per il quartiere di Napoli in cui è cresciuto. I suoi coetanei lo hanno sempre preso in giro perché ha i piedi piatti, gli occhiali, la pancia. Ma adesso la cosa non ha più importanza. Sua madre, Miriam, è stata arrestata e mandata assieme a lui in un Icam, un istituto a custodia attenuata per detenute madri. Lì, in modo imprevedibile, il ragazzino acquista sicurezza in sé stesso. Si fa degli amici; trova una sorella n

Recensione IN ANTEPRIMA 'Le mogli hanno sempre ragione' di Luca Bianchini - Mondadori

  LE MOGLI HANNO SEMPRE RAGIONE || Luca Bianchini || Mondadori || 8 marzo 2022 || 240 pagine Acquista qui Il maresciallo Gino Clemente ama la canottiera bianca, il karaoke, il suo labrador e soprattutto la moglie Felicetta, e coltiva un unico desiderio: andare presto in pensione. Dopo anni passati lontano da casa, viene finalmente trasferito nel suo paese d'origine, Polignano a Mare, a ridosso della festa patronale di San Vito che dà inizio all'estate. Per l'occasione, la famiglia allargata degli Scagliusi decide di celebrare il compleanno della piccola Gaia con una "festa nella festa", durante la quale Matilde può inaugurare e soprattutto mostrare la sua nuova masseria a parenti e pochi amici. Non mancano i manicaretti peruviani preparati dalla fedele Adoración, la tata tuttofare della famiglia. Oltre a Ninella, don Mimì e a tutti i protagonisti di "Io che amo solo te" è stato invitato anche il maresciallo Clemente che però declina, ma sarà chiamato con

Recensione IN ANTEPRIMA 'Tutto il blu del cielo' di Mélissa Da Costa - Rizzoli

TUTTO IL BLU DEL CIELO || Mélissa Da Costa || Rizzoli || 29 marzo 2022 || 624 pagine Acquista qui Cercasi compagno/a di viaggio per un’ultima avventura: sono le prime parole dell’annuncio che Émile pubblica online un giorno di fine giugno. Ha deciso di fare ciò che ancora non ha mai fatto, che ha sempre rimandato, perché nella vita va così. Partire per un viaggio on the road, setacciare paesaggi vicini eppure mai esplorati, affondare occhi e naso là dove non c’è altro che natura e silenzio, senza data di ritorno. Ha solo ventisei anni e una forma di Alzheimer precoce e inesorabile, per questo vuole vivere in completa libertà, lontano da chiunque lo conosca, fintanto che il suo corpo glielo concederà. Non si aspetta che qualcuno davvero risponda al suo appello, ma sbaglia. Qualche giorno dopo in una stazione di servizio, pronta a partire, protetta da un informe abito nero, con un cappello a tesa larga, sandali dorati ai piedi e zaino rosso in spalla, c’è Joanne. E così, su un piccolo ca

Recensione IN ANTEPRIMA 'La salita dei giganti'
La saga dei Menabrea
di Francesco Casolo - Feltrinelli

LA SALITA DEI GIGANTI - La saga dei Menabrea   || Francesco Casolo || Feltrinelli || 3 marzo 2022 || 416 pagine Acquista qui La Belle Époque è alle porte e il cinema sta per essere inventato quando, il 29 agosto 1882, Carlo Menabrea organizza un sontuoso ricevimento per festeggiare l’acquisto di un castello poco lontano da Biella. Nessuno in città ha intenzione di perdersi l’evento, ma pochi sanno che l’origine di tanta fortuna risiede in una scommessa fatta trent’anni prima: il padre di Carlo, Giuseppe, walser di Gressoney, che come i suoi antenati valicava a piedi i ghiacciai per commerciare lana e prodotti di artigianato in Svizzera, ha deciso di puntare tutto su una bevanda, la birra. Quando nel cielo sopra il castello esplodono i fuochi d’artificio che illuminano il cortile a giorno e si riflettono sul volto di Carlo, anche la sua secondogenita Eugenia, che tutti chiamano Genia, avrebbe qualcosa da domandargli: perché, qualche settimana prima, ha insistito perché fosse lei, e non

Recensione 'La lezione' di Marco Franzoso - Mondadori

  LA LEZIONE || Marco Franzoso || Mondadori || 12 aprile 2022 || 396 pagine Acquista qui Quanti compromessi si accettano per non deludere le aspettative degli altri, per essere una bambina diligente, poi un'adolescente responsabile, infine una donna dolce e gentile. Senza che ce lo confessiamo, il costo delle piccole e continue sopraffazioni subite giorno dopo giorno è spesso una rabbia nascosta dietro l'apparenza di una vita normale, azioni ordinarie, un lavoro e una vita di coppia come tante. Elisabetta è avvocato in un piccolo studio associato e galleggia tra cause di separazioni, spaccio, affitti non pagati. Lavora dieci ore al giorno, ma stenta a decollare. Anche la sua vita privata non è esaltante: il rapporto con il fidanzato Daniele arranca tra alti e bassi, le amicizie si sono allentate, il padre, vedovo, è anziano e fragile. Come se non bastasse, da qualche giorno un uomo la segue. Angelo Walder, un suo vecchio assistito, condannato per violenza e abuso. Ha scontato i