Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2017

Recensione 'Basta un attimo' di Michela Tilli - Garzanti

Milano è un freddo sabato di ottobre, Miriam è appena rientrata a casa. Si sente stranamente turbata, inquieta. Non sa spiegare quella strana sensazione alla bocca dello stomaco. Sa solo che la donna che ha intravisto di sfuggita al supermercato è la sua vecchia amica Elena. Ne è sicura. Anche se è passato tanto, troppo tempo dall'ultima volta che si sono viste. Da quella tragica domenica di quindici anni prima che ha cambiato la loro vita per sempre. Perché da allora niente è stato più come prima. Quella profonda amicizia che legava le due donne e i loro mariti si è spezzata e non c'è stato modo di ricucirla. Ma adesso Elena ha deciso di tornare. Di rientrare nella vita di Miriam e della sua famiglia. Forse per la nostalgia di quel legame che non esiste più. Forse per riprendersi quello che le è stato ingiustamente tolto. A poco a poco, giorno dopo giorno, si avvicina sempre di più a quell'amica diventata ormai una sconosciuta, e soprattutto a sua figlia Lucia. Questa s

Recensione 'La colonna di fuoco' di Ken Follett - Mondadori

Gennaio 1558, Kingsbridge. Quando il giovane Ned Willard fa ritorno a casa si rende conto che il suo mondo sta per cambiare radicalmente. Solo la vecchia cattedrale sopravvive immutata, testimone di una città lacerata dal conflitto religioso. Tutti i principi di lealtà, amicizia e amore verranno sovvertiti. Figlio di un ricco mercante protestante, Ned vorrebbe sposare Margery Fitzgerald, figlia del sindaco cattolico della città, ma il loro amore non basta a superare le barriere degli opposti schieramenti religiosi. Costretto a lasciare Kingsbridge, Ned viene ingaggiato da Sir William Cecil, il consigliere di Elisabetta Tudor, futura regina di Inghilterra. Dopo la sua incoronazione, la giovane e determinata Elisabetta I vede tutta l'Europa cattolica rivoltarsi contro di lei, prima tra tutti Maria Stuarda, regina di Scozia. Decide per questo di creare una rete di spionaggio per proteggersi dai numerosi attacchi dei nemici decisi a eliminarla e contrastare i tentativi di ribellione

La ruota delle letture - Siamo giunte allo sprint finale!!!

Orsù dunque prodi lettrici, è giunto il tempo di tirare le somme! L'estate ci ha definitivamente abbandonate (almeno per chi di noi vive al Nord, pare che nella parte bassa dello stivale si giri ancora in infradito!) ed è giunto il momento che, quando abbiamo iniziato, pareva così lontano! Ultimo trimestre per La ruota delle letture ! E nonostante tutto (sì, anche nonostante me!) siete arrivate alla fine in 24 . Ventiquattro donzelle che si contenderanno la vittoria, cercando di strappare lo scettro alla prima in classifica che, ad oggi, risulta essere  AZZURRA con 88 punti! Ma non disperate, perché la ruota gira  e mancano ancora tre mesi per cercare di arrivare sul podio! Nessun cambio di obiettivi questa volta, quindi non ci perdiamo in chiacchiere e vi diciamo solo che le partecipanti alla micro-challenge  sono ben 11 . Vi lasciamo il riepilogo delle regole e, come sempre, vi preghiamo di seguirle attentamente e, visto che blogger stronzo era e stronzo rima

Blogtour: 7° tappa - Recensione 'Ci vediamo un giorno di questi' di Federica Bosco - Garzanti

A volte per far nascere un'amicizia senza fine basta un biscotto condiviso nel cortile della scuola. Così è stato per Ludovica e Caterina, che da quel giorno sono diventate come sorelle. Sorelle che non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra. Caterina è un vulcano di energia, non conosce cosa sia la paura. Per Ludovica la paura è una parola tatuata a fuoco nella sua vita e sul suo cuore. Nessuno spazio per il rischio, solo scelte sempre uguali. Anno dopo anno, mentre Caterina trascina Ludovica alle feste, lei cerca di introdurre un po' di responsabilità nei giorni dell'amica dominati dal caos. Un'equazione perfetta. Un'unione senza ombre dall'infanzia alla maturità, attraverso l'adolescenza, fino a giungere a quel punto della vita in cui Ludovica si rende conto che la sua vita è impacchettata e precisa come un trolley della Ryanair, per evitare sorprese al check-in, un muro costruito meticolosamente che la protegge dagli urti della vita: l

Recensione 'Un frammento di mondo' di Christina Baker Kline - Giunti

La prima volta che si vedono è a casa di Christina. È una bella giornata di luglio e Andrew Wyeth è un giovane artista esile e sorridente, che bussa alla porta della fattoria in cerca di un po' d'acqua per diluire i colori. Tra loro scatta subito qualcosa di speciale: il pittore è completamente ammaliato da Olson House e dai suoi singolari abitanti. Blocco sotto al braccio e pennelli in mano, Andy torna molte altre volte, da solo o con la moglie, per ritrarre quella casa piena di fascino, popolata da antichi ricordi e misteriose leggende. Christina vive sola col fratello, in un mondo piccolo nel quale il suo corpo fragile e ferito può orientarsi a occhi chiusi. Così diversi, Andy e Christina, eppure così simili: due spiriti curiosi, vivaci e resilienti, tra cui nasce un'intensa amicizia. Andy spezza la monotonia delle sue giornate, apprezza l'intelligenza e l'arguzia di Christina senza mai compatirla per il suo handicap fisico. Ma, soprattutto, è l'unico a chie

Diario di bordo - Festivaletteratura di Mantova: perché sì, perché no, perché...boh!

*in blu i commenti della Bacci* Che io sia poco ferrata in geografia credo sia cosa risaputa! Con la matematica, invece, come andiamo? Talmente poco ferrata che non mi ero mai accorta che Mantova e Cremona fossero abbastanza vicine da consentirmi un viaggetto andata e ritorno in giornata! Direte: ripassa la geografia, cretina. Uh! Per darti della cretina, sono sempre disponibile!  E avete ragione (e quando ti sbagli a darti della cretina?) , ma prometto solennemente di farlo assieme a mio figlio, che tanto tra un po' inizia scuola e, volente o nolente, mi toccherà! Questa premessa per dirvi che, un bel dì, la Bacci (sì sempre lei, quella anziana e cretina! Io, io! ) mi ha proposto di andare a Mantova per il Festivaletteratura. Prendo iPad detto Paddo, apro Google Maps e...toh mi sa che devo davvero ripassare geografia, Mantova non è tanto lontana. Ok Bacci, andiamo...ah non oggi? E quando? Ah ok, aspettiamo il programma! E poi quella cretina sono io... E programma

Recensione 'Pulvis et umbra' di Antonio Manzini - Sellerio

In "Pulvis et umbra" due trame si svolgono in parallelo. Ad Aosta si trova il cadavere di una trans. A Roma, in un campo verso la Pontina, due cani pastore annusano il cadavere di un uomo che porta addosso un foglietto scritto. L'indagine sul primo omicidio si smarrisce urtando contro identità nascoste ed esistenze oscurate. Il secondo lascia un cadavere che puzza di storie passate e di vendette. In entrambi Schiavone è messo in mezzo con la sua persona. E proprio quando il fantasma della moglie Marina comincia a ritirarsi, mentre l'agente Caterina Rispoli rivela un passato che chiede tenerezza e un ragazzino solitario risveglia sentimenti paterni inusitati, quando quindi la ruvida scorza con cui si protegge è sfidata da un po' di umanità intorno, le indagini lo sospingono a lottare contro le sue ombre. Tenta di afferrarle e gli sembra che si trasformino in polvere. La polvere che lascia ogni tradimento. Titolo: Pulvis et umbra Autore: Antonio Manzin

Recensione 'L'anno che è passato' di Amanda Reynolds - Corbaccio

Quando Jo si risveglia in fondo alle scale di casa e vede suo marito chino su di lei, non ha memoria di quel che è successo. Per fortuna non si è fatta nulla di grave, ma la caduta le ha provocato un'amnesia che copre gli ultimi dodici mesi. Jo comincia con fatica a mettere insieme i tasselli della propria vita, ma i ricordi sono confusi e il marito e i figli non sono di aiuto. Tutti sembrano volerle nascondere qualcosa. E in effetti, a mano a mano che Jo si riappropria di brandelli del suo passato recente, quel che vede la sorprende, la inquieta, la disturba, perché non collima con l'immagine serena di una donna appagata dalla vita famigliare, con un marito affettuoso, due figli ormai grandi e responsabili, una bella villa in campagna. Cosa è successo durante l'ultimo anno? Perché dai recessi della sua memoria emergono volti sconosciuti, situazioni inconsuete, sensazioni di pericolo incombente? Perché si sente così sospettosa di tutti, degli amici, dei figli, del marito

Recensione IN ANTEPRIMA 'Il mare dove non si tocca' di Fabio Genovesi - Mondadori

Fabio ha sei anni, due genitori e una decina di nonni. Sì, perché è l'unico bimbo della famiglia Mancini, e i tanti fratelli del suo vero nonno - uomini impetuosi e pericolosamente eccentrici - se lo contendono per trascinarlo nelle loro mille imprese, tra caccia, pesca e altre attività assai poco fanciullesche. Così Fabio cresce senza frequentare i suoi coetanei, e il primo giorno di scuola sarà per lui un concentrato di sorprese sconvolgenti: è incredibile, ma nel mondo esistono altri bambini della sua età, che hanno tanti amici e pochissimi nonni, e si divertono tra loro con giochi misteriosi dai nomi assurdi - nascondino, rubabandiera, moscacieca. Ma la scoperta più allarmante è che sulla sua famiglia grava una terribile maledizione: tutti i maschi che arrivano a quarant'anni senza sposarsi impazziscono. I suoi tanti nonni strambi sono lì a testimoniarlo. Per fortuna accanto a lui c'è anche un padre affettuoso, che non parla mai ma con le mani sa aggiustare le cose r

La ruota delle letture - Micro Challenge

Buongiorno buongiorno! Domani le partecipanti (o quello che ne rimane!) de La Ruota delle Letture riceveranno i nuovi obiettivi! E allora, a cosa serve questo post? A minchioneggiare  A parlare dell'ormai famosa Micro Challenge! Di cosa si tratta? Chi può partecipare?   La Micro Challenge è una Reading Challenge che nasce dalla costola (sì, come Eva da quel cretino di Adamo!) de "La ruota delle Letture".  Alla Micro Challenge potranno partecipare esclusivamente  coloro le quali, ad oggi, sono iscritte e attive alla Challenge principale, ma non hanno portato a termine l'obiettivo prefissato di 30 letture  e che abbiano completato almeno 7 obiettivi . Con la Micro Challenge i punteggi verranno azzerati (quindi, partirete tutte da 0). In cosa differirà la Micro Challenge rispetto alla Challenge primaria?  Le partecipanti riceveranno due obiettivi  da completare nel mese. La ruota  avrà solamente 8 spicchi. Ci sarà una sola vincitrice. In caso di

Novità nella Stanza Librosa Agosto 2017 + To be read Settembre 2017

Che è finito agosto? Dite davvero? Non è che mi state prendendo in giro, vero? Beh pare che io sia sopravvissuta anche a questa lunga (e caaaaaalda) estate. Ora facciamo che settembre si comporti come tale e, oltre alla riapertura delle scuole (cosa che, quest'anno, mi terrorizza più del solito), porti pioggia, vento e quella bella aria fresca che l'autunno dovrebbe avere! Che dirvi di agosto? Per me è stato un mese abbastanza scialbo: non ho fatto nulla di particolare, mi sono semplicemente riposata, ho letto con meno pressione del solito... insomma, uno di quei mesi che, per quanto mi riguarda, potrebbe tranquillamente essere cancellato dal calendario! Certo qualche novità c'è stata: una è l'arrivo, tra le #bancarellablogger, di Azzurra del blog Silenzio, sto leggendo ! Eh già, direttamente dalla calda (purtroppo per lei) Palermo, ecco una "bancarella" nuova di zecca! Le avete dato il benvenuto? Se non lo avete ancora fatto, potete dirle ciao nella pagi