Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2016

Recensione 'L'amore è eterno finché dura' di Ester Viola - Einaudi

Certo che esiste l'amore eterno: è quello non corrisposto. Lo sa bene Olivia, avvocato divorzista con la pericolosa tendenza ad allenarsi anche in privato nello sport estremo dell'abbandono. Ma quando si parla di affari di cuore, l'esperienza non serve a niente: finirai disperato ogni volta, finché non t'innamori di nuovo. Come dice Olivia, è Darwin applicato alla sciagura sentimentale: non il piú forte, ma il piú veloce a dimenticare è quello che sopravvive. Un romanzo d'esordio divertentissimo, affilato, cosí corrosivo da risultare terapeutico. Perché capita a tutti di toccare il fondo, ma è meglio se capita a qualcun altro. Olivia ha trentadue anni e di mestiere fa divorziare le persone. La sciagura sentimentale è il suo pane quotidiano, tanto che divide i clienti in due categorie: i Lascianti e i Lasciati. Accomodanti e solitamente muniti di un amore nuovo di zecca i primi, agguerriti i secondi (hanno già perso nel matrimonio, non hanno nessuna intenzione d

Diario di bordo #16

Eccoci qui! Torna Diario di Bordo dopo la pausa della settimana scorsa dovuta, come sapete, alla presenza di Laura 2.0. Come state? Io, in questi giorni mi sento come una di quelle palline che stanno nei flipper: sballottata da una parte all'altra, senza un attimo di sosta e con un carico di emozioni (forti e belle!) che mi fanno arrivare a sera stesa come un tappetino! Come vi ho detto e come avrete intuito se ci seguite su Facebook, io e Laura 2.0 abbiamo trascorso cinque giorni assieme. Cinque giorni che a noi sono sembrati 5 ore.  Laura è arrivata in quel di Lodi venerdì 16 . Giungo folle come un pilota di Formula 1, mollo la macchina nel primo posto utile e corro verso il binario. Assieme a me arriva il suo treno... guardo, mi giro... ma dov'è? Toh! C'è una con una felpa rosa... oh, è lei! Rosa? Davvero? Vabbè, giustifichiamola con la scusa del viaggio. Viaggio che, poverina, ha fatto seduta accanto a Pingu viste le temperature glaciali che vigono sug

Associazione a delinquere #16: Cinque giorni da Minchiobe

La Libridinosa : comincia a smettere di cantare perché non ti si può sentire. Che stavolta stiamo nella stessa stanza ed è peggio del solito! Eliza : antipatica, tu non mi vuoi bene, sono pure influenzata… ah no quella influente sei tu (Hai scritto sopra…. va a capo… brava) LL : cretina! Ora prima di cominciare a delirare sulle scemate, cerchiamo di concentrarci e raccontare ai lettori questi cinque giorni assieme. Prima cosa: siamo entrambe vive! E : no, per prima cosa dobbiamo raccontare l’antefatto. Siamo vive e siamo nella stessa stanza, non Stanza virtuale, reale! Siamo sedute vicine vicine! LL : e lei m’ha fregato la poltrona. E : hai detto tu “no stai lì!”... senti se non ti ha ammazzato la scala mobile ci penso io! LL : ancora con la scala mobile? Tu mi fissavi e ridevi e io stavo per morire. Poi Lorenzo lo sentivi tu! E : no aspetta andiamo con ordine. Giorno 1: io salgo sul treno dei surgelati in direzione Stanza Librosa e nel pomeriggio arrivo da Laura,

Recensione 'La ladra di ricordi' di Barbara Bellomo - Salani

Cosa accomuna l’omicidio, ai giorni nostri, di una dolce, vecchia signora dalla vita irreprensibile e i grandi protagonisti dell’età repubblicana – Cesare, Lepido, Cicerone, Marco Antonio, la crudele moglie Fulvia e la piccola Clodia? È quello che dovrà scoprire un terzetto stranamente assortito, chiamato in causa per l’occasione. Isabella De Clio, giovane archeologa siciliana specializzata in arte antica, è bella, volitiva, preparatissima, ma ha un motivo particolare per temere la polizia. E il fatto che l’affascinante Mauro Caccia, l’uomo che la affianca nelle indagini, sia un commissario non l’aiuta più di tanto. Con loro c’è anche Giacomo Nardi, depresso professore di museologia e beni culturali… È l’inizio di una storia che intreccia la Roma del I secolo a.C. e l’Italia contemporanea, gli antichi intrighi politici e i mediocri baroni universitari dei nostri tempi,la violenza che si nasconde tra le mura di casa e la precarietà in cui i ragazzi di oggi, anchei migliori, sono cost

Recensione 'Mariti' di Valentina Diana - Einaudi

Se qualcuno vi chiedesse di cosa parla questo libro, ve la cavereste facilmente rispondendo: è la storia di un matrimonio. Anzi, di un matrimonio tardivo. In realtà però questo libro parla della paura della felicità, che spesso va di pari passo con quell'esercizio di equilibrismo che chiamiamo vita di coppia. Drina e Gi si sono baciati per la prima volta a vent'anni, ma senza lingua. Per la lingua hanno dovuto aspettarne altri venti. Ritrovarsi, quando la vita un po' sembra alle spalle, è cosí strano. Come se Cenerentola in premenopausa incontrasse il Principe Azzurro - stempiato e con la pancetta - e gli dicesse: «Parliamone». Drina ha un figlio adolescente, molti problemi e un bellissimo sguardo sulle cose. Soprattutto su Gi. Già, perché Drina guarda suo marito in un modo cosí divertente e complesso che ti pare di essere lí, a ridere, disperarti, passare l'aspirapolvere con loro: invece lo stai facendo a casa tua. Gi fa l'architetto, accumula ingiunzioni di pag

Recensione 'Messalina' di Marisa Ranieri Panetta - Salani

Aveva solo ventitré anni, Valeria Messalina, quando morì pugnalata dai sicari imperiali. Per sette anni era stata la donna più invidiata e ammirata di Roma: da quando suo marito, il cinquantenne Claudio, era succeduto a Caligola sul trono imperiale. In quel periodo, a detta delle principali fonti letterarie, si era macchiata di così tanti crimini e perversioni che il suo nome divenne nei secoli sinonimo di scelleratezza: Messalina era stata più lasciva di Cleopatra, più dissoluta di Poppea, più intrigante di Agrippina. Ma queste accuse corrispondono alla verità? O forse la damnatio memoriae a cui la condannò il Senato rese più facile attribuirle delitti che non aveva commesso? In un vivido affresco della vita di corte nella Roma del primo secolo dopo Cristo, questo libro analizza da ogni punto di vista le audaci trasgressioni dell'imperatrice, ripercorrendo le sue vicende attraverso le pagine degli storici antichi, mettendole a confronto e rilevando dove sono contraddittorie

Recensione IN ANTEPRIMA 'L'illusione delirante di essere amati' di Florence Noiville - Garzanti

Laura Wilmote si rende conto che qualcosa non va. Di fronte a lei c'è C., sua amica da quando erano ragazze, ed è vestita esattamente come lei. Laura è una scrittrice e autrice televisiva di successo. Conduce un programma di cultura sulla televisione francese e sta lavorando a una puntata sul tema della gelosia. Da qualche mese C. ha iniziato a lavorare con lei. Laura l'ha rivista per caso e le due donne si sono raccontate gli anni passati dal loro ultimo incontro. C. è una donna insoddisfatta, non è riuscita a realizzare i suoi desideri e ha un lavoro precario. Laura invece ha fatto studi prestigiosi e adesso vive come aveva sempre sognato, grazie alla scrittura. La protagonista, in parte per amicizia, in parte per un inconfessato senso di colpa nei confronti della vecchia amica, le ha procurato un lavoro nella sua emittente. Adesso però C. si sta comportando in modo strano. Vuole essere come Laura. Di più, vuole essere Laura. Finché non rivela il perché di questo atteggi

Giveaway Settembrino - Proclamazione Vincitore

Buongiorno lettori! Oggi post speciale per proclamare il vincitore del Giveaway Settembrino! Ringraziamo tutte per la partecipazione e l'entusiasmo che avete mostrato per questa e per tutte le nostre iniziative in generale.  Sappiamo di essere state abbastanza carogne e ci scusiamo per le diottrie che vi siete perse per strada.  Ma nonostante la nostra cattiveria ci sono state tre personcine (adesso completamente cieche!) che sono riuscite a risolvere tutti e 6 i rebus proposti. E chi sono queste tre aquile (ora piccole talpette!)? Sono: Rosa Leggo e Scrivo (alias la Balena Parlante ed io ) Lea Del Negro (alias Due lettrici quasi perfette ) Stefania Baccichetto (alias La Bacci alias Due lettrici quasi perfette ) Come preannunciato, in caso di arrivo a pari punti, avremmo provveduto a fare un'estrazione tramite il solito sito Random.org  . Quindi, bando agli indugi, rullo di tamburi, scopriamo la vincitrice dell'agenda giornaliera Mr Wonderful ...

Recensione 'La sposa scomparsa' di Rosa Teruzzi - Sonzogno

Dentro Milano esistono tante città, e quasi inavvertitamente si passa dall’una all’altra. C’è poi chi sceglie le zone di confine, come i Navigli, a cavallo tra i locali della movida e il quartiere popolare del Giambellino. Proprio da quelle parti Libera – quarantasei anni portati magnificamente – ha trasformato un vecchio casello ferroviario in una casa-bottega, dove si mantiene creando bouquet di nozze. È lì che vive con la figlia Vittoria, giovane agente di polizia, un po’ bacchettona, e la settantenne madre Iole, hippie esuberante, seguace dell’amore libero. In una piovosa giornata di luglio, alla loro porta bussa una donna vestita di nero: indossa un lutto antico per la figlia misteriosamente scomparsa e cerca giustizia. Il caso risale a tanti anni prima e, poiché è rimasto a lungo senza risposta, è stato archiviato. Eppure la vecchia signora non si dà per vinta: all’epoca alcune piste, dice, sono state trascurate, e se si è spinta fino a quel casello è perché spera che la signo

Diario di bordo #15

Eccomi di nuovo qui! Dopo una puntata lunga lunga, questa settimana diario di bordo  torna nella sua versione normale! E torna, come sempre, per aggiornarvi sulle ultime novità della settimana appena trascorsa. Giovedì 1  ho iniziato a leggere  Il baco da seta  di Robert Galbraith, secondo capitolo della saga con protagonista il detective Cormoran Strike. E anche stavolta, come accaduto col romanzo precedente, mi sono ritrovata a dover affrontare una settimana piena di impegni extra, che mi hanno portato a trascinarmi la lettura per più giorni di quelli che impiegherei normalmente. Vabbè, rischi del mestiere ;) Sabato 3  sessione di shopping scolastico... e ho realizzato che lunedì riaprono le scuole (almeno qui in Lombardia) e queste vacanze sembrano essere volate vie.  Lunedì 5  ha preso il via il  Giveaway Settembrino , idea nata in collaborazione con la malefica mente di Laura 2.0. Approfitto di questo post per ringraziare tutte voi per l'entusiasmo e la parteci

Recensione 'Il baco da seta' di Robert Galbraith - Salani

Londra. L'eccentrico scrittore Owen Quine non si fa vedere da giorni. Non è la prima volta che scompare improvvisamente, ma non è mai stato via così tanto tempo e la moglie ha bisogno di ritrovarlo. Decide così di assumere l'investigatore privato Cormoran Strike per riportare a casa il marito. Ma appena Strike comincia a indagare, appare chiaro che dietro la scomparsa di Quine c'è molto di più di quanto sua moglie sospetti. Lo scrittore se n'è andato portando con sé il manoscritto del suo ultimo romanzo, pieno di ritratti al vetriolo di quasi tutte le persone che conosce, soprattutto di quelle che ruotano attorno al suo mestiere. Se venisse pubblicato, il libro di Quine rovinerebbe molte vite: perciò sono in tanti a vuole mettere a tacere lo scrittore... Appassionante e ricco di colpi di scena, uno spaccato degli intrighi del mondo editoriale londinese, Il baco da seta è il secondo romanzo della serie che ha per protagonisti Cormoran Strike e la sua assistente, la

Lettura a quattrocchi 'La ragazza che non sapeva' di Marion Pauw - Neri Pozza

Iris Kastelein lavora presso Bartels & Peters, un rinomato studio legale di Amsterdam dove, in cambio di laute parcelle, si soccorre il prossimo nei guai con la legge. Giovane avvocato, si sforza di comportarsi da impeccabile professionista anche quando deve difendere uomini di mezza età dalla pessima reputazione, come Peter van Benschop, della ricchissima famiglia di armatori Van Benschop, un quarantenne accusato di aver compiuto atti disgustosi su una ragazzina ingenua. Uno «sporco lavoro», come si suole dire, reso ancora più proibitivo dal fatto che Iris deve occuparsi anche di Aaron, il bambino avutoda un uomo dal quale si è sentita attratta una sola volta in vita sua, precisamente dopo avere tracannato un certo numero di cocktail a una festa di Capodanno. Tra sessanta ore di lavoro alla settimana, riunioni, rapporti, cause, negoziati che si succedono a ritmo infernale, corse all’asilo per recuperare Aaron, Iris sa, però, di essere una giovane donna grintosa, indipende