Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

Buon compleanno a me e grazie a voi!

Ci siamo! Il momento è arrivato! Fuori torte e spumante e festeggiamo!!! Magari a me date la coca cola, che altrimenti finisce che straparlo e non è bello!  Sono trascorsi tre anni, sono cambiate tante cose sia nel blog che nella mia vita. La grafica si è evoluta, ripulita, semplificata, ma la bambolina che tutti tanto amate (e amiamo!) è sempre lì (diciamo che le minacce di più di una persona l'hanno aiutata a sopravvivere!!).  L'ultimo anno, poi, è stato particolarmente intenso e ricco: tante cose mi hanno portata a crescere come blogger e tante cose pare che si stiano muovendo per crescere ancora!  Ma io sono ancora qui, come tre anni fa, a chiedermi come sia possibile che tanta gente, ogni giorni, venga a leggere le mie baggianate! E adesso...  grazie ... alle mie LGS! Baba , Laura e Dany (in rigoroso ordine alfabetico!). Siete le mie rocce, il mio sostegno, le mie risate, le mie lacrime, le mie nevrosi! Nel bene e nel male siamo qui, tutte e quattro

Recensione IN ANTEPRIMA 'Splendi più che puoi' di Sara Rattaro - Garzanti

SINOSSI L'amore non chiede il permesso. Arriva all'improvviso. Travolge ogni cosa al suo passaggio e trascina in un sogno. Così è stato per Emma, quando per la prima volta ha incontrato Marco che da subito ha capito come prendersi cura di lei. Tutto con lui è perfetto. Ma arriva sempre il momento del risveglio. Perché Marco la ricopre di attenzioni sempre più insistenti. Marco ha continui sbalzi d'umore. Troppi. Marco non riesce a trattenere la sua gelosia. Che diventa ossessione. Emma all'inizio asseconda le sue richieste credendo siano solo gesti amorevoli. Eppure non è mai abbastanza. Ogni occasione è buona per allontanare da lei i suoi amici, i suoi genitori, tutto il suo mondo. Emma scopre che quello che si chiama amore a volte non lo è. Può vestire maschere diverse. Può far male, ferire, umiliare. Può far sentire l'altra persona debole e indifesa. Emma non riconosce più l'uomo accanto a lei. Non sa più chi sia. E non sa come riprendere in mano la pr

Recensione 'Daria' di Lorenzo Marone - La Gru

La storia di Tommaso, speaker radiofonico allergico alle responsabilità e Peter Pan incallito e di Daria, sua figlia. La storia della crescita di un rapporto, le vicende dolci e amare di una famiglia rinata per forza e per destino. Tra ironia, emozioni, escursioni in supermercato, saggi di danza, Lorenzo Marone ci guida, con una facilità straordinaria, nella vita di due persone che imparano a conoscersi in modo delicato. Titolo: Daria Autore: Lorenzo Marone Editore: Le Gru Data di pubblicazione: Dicembre 2012 Pagine: 200 TRAMA: 5  PERSONAGGI: 5   STILE: 5  COPERTINA 5 

Recensione 'L'ultima famiglia felice' di Simone Giorgi - Einaudi

  SINOSSI Matteo, Anna, Eleonora e Stefano sono una famiglia felice. Così crede Matteo, padre e marito pacato, che non giudica, non controlla, non impone. Dietro il suo comportamento non c'è ipocrisia, solo buone intenzioni. sono proprio le buone intenzioni a impedirgli di vedere le crepe che già fanno scricchiolare il suo mondo. Non riesce ad accorgersi che, sotto le apparenze, la tensione è salito al massimo. Una notte, una pallina da tennis lanciata una volta di troppo manda tutto in frantumi e, innescando una tragica reazione a catena, mette a nudo il bisogno inconfessabile di autorità cui nessuno di noi riesce a sfuggire. TITOLO:   L'ultima famiglia felice AUTORE:  Simone Giorgi EDITORE:  Einaudi DATA DI PUBBLICAZIONE:  26 gennaio 2016 PAGINE:  252 TRAMA: 1  PERSONAGGI: 1 STILE:  2. COPERTINA:  3

...di tragedie, di panico e di amici speciali!

Saaaalve, sono La Libridinosa! E lo dico con orgoglio, perché oggi ho rischiato di non essere più tra voi. No, niente morti tragiche, investimenti con auto o chissà cosa di strano. Semplicemente, ieri, mentre trotterellavo tutta tronfia e fiera della mia nuova grafica, del mio angolino che sembrava quasi uno di quei siti professionali, blogger (sto stronzo...si può dire stronzo? Vabbè, Baba ha detto cacca in radio!) ha deciso che no, quella veste non gli piaceva e... puff...tutto saltato, tutto sparito. Immaginate la mia faccia. Panico, ansia, paura, lacrime. Credo di aver provato mille stati d'animo in minuto. Ma io sono ligia e faccio sempre il backup, quindi carico tutto e... niente. Continua ad apparire tutta una roba strana.  Entra in scena  Laura , che di html e robe simili ci capisce più di me. Cominciamo a smanettare sui pc, con centinaia di chilometri che ci dividono, ma l'ansia che ci unisce. Ancora nulla. Comincio a pensare che ok, è finita, devo far

...di voglia di cambiamenti e di cose nuove!

Buon pomeriggio, lettori! Sono sempre io, La Libridinosa. Anche se, come avrete sicuramente notato (anche perché non è che sia proprio una cosina che non si nota!), il blog ha subito un notevole restyling! È cambiato il modello (per chi non mastica il linguaggio di blogger, si tratta semplicemente di ciò che ci consente di decidere che aspetto grafico dare ai nostri angolini), sono cambiati i colori e anche la famosa bambolina che è diventata, in questi tre anni, il mio emblema, il mio simbolo, il mio stemma, la mia icona, ha subito un notevole ridimensionamento. Probabilmente, chi di voi si è trovato a passare da qui tra ieri sera e questa mattina, sarà rimasto sconvolto dal cambiamento work in progress . Che pensavate che io mi fossi ricordata di mettere il blog in modalità "non visibile"? Naaaaa! Mica il mio stanco neurone arriva a tanto! Ieri, come sapete, si è ufficialmente chiusa la prima tappa della Reading Challenge 2016 organizzata da noi LGS. E, liberatami da

Recensione 'Urla nel silenzio' di Angela Marsons - Newton Compton Editori

SINOSSI Cinque persone si trovano intorno a una fossa. A turno, ognuna di loro è costretta a scavare per dare sepoltura a un cadavere. Ma si tratta di una buca piccola: il corpo non quello di un adulto. Una vita innocente è stata sacrificata per siglare un oscuro patto di sangue. E il segreto che lega i presenti è destinato a essere sepolto sotto terra. Anni dopo, la direttrice di una scuola viene brutalmente assassinata: è solo il primo di una serie di agghiaccianti delitti che terrorizzano la regione della Black Country, in Inghilterra. Il compito di seguire e fermare questa orribile scia di sangue viene affidato alla detective Kim Stone. Quando però nel corso delle indagini tornano alla luce anche i resti di un altro corpo sepolto molto tempo prima, mi capisce che le radici del male vanno cercate nel passato e che per fermare il killer una volta per tutte dovrà confrontarsi con i propri demoni personali, che ha tenuto rinchiusi troppo a lungo... TITOLO:   Urla nel sil

Recensione 'The danish girl' di David Ebershoff - Giunti

SINOSSI Che cosa succede quando vedi la persona che ami cambiare radicalmente sotto i tuoi occhi? Tutto nasce da un semplice favore che una moglie chiede a suo marito durante una giornata qualsiasi. Siamo a Copenaghen, inizi Novecento: entrambi stanno dipingendo nel loro atelier, lui realizza paesaggi velati dalla nebbia del Nord; lei ritrae su enormi tele i ricchi committenti della borghesia cittadina. proprio per completare uno di questi lavori, il ritratto di una nota cantante d'opera, Greta domanda al marito di posare in abiti femminili. Da principio Einar è riluttante, ma presto viene completamente sedotto dal morbido contatto della stoffa sulla sua pelle. Via via che si abbandona a questa esperienza, il giovane entra in un universo sconosciuto, provando un piacere che né lui né Greta avrebbero mai potuto sospettare. Quel giorno Einar ha un'autentica rivelazione: scopre infatti che la sua anima è divisa in due e forse lo è stata sempre: da una parte l'artista ma

Associazione a Delinquere #9 - Dietro le quinte di una Lettura

Eliza:  eh eh eh  Laura:   Cosa fa la zia prima di leggere un libro? Eliza:  La zia prima di leggere un libro toglie la sovracopertina! Laura: Si vede che la zia c’ha la laurea, sono cose che insegnano all’università! Baba:   Sento qualche frecciatina sul collo Laura e  Eliza:   Naaaaaaaaaa Baba:  Eh, naaaaaaa Laura:  Babina, tu la togli la sovracopertina, ammamma?? Eliza:  Anche a zia, eh… Baba:  Avete finito? No, non la tolgo, mi piace così com’è. La tocco, la annuso, la palpo, la accarezzo pure ma soprattutto la guardo mille volte. Laura:  Ma un porno stiamo facendo? Eliza:  Noi pure la guardiamo. Abbiamo gli ormoni che girano ragazze! Laura:  Sì, in testa Baba:  Tu sta zitta che se no chiamo Lorenzo Eliza:  Lorenzuccio!! Laura:  Io comunque le guardo le sovracopertine. Me le tengo vicine e le vedo bene, meglio di te che le rovini Eliza:  Non si annusano i libri e manco le copertina, puzzano!!!! Baba:  Soprattutto sottolineerei che non non si a

'La tristezza ha il sonno leggero' - Cronaca dell'incontro tra Lorenzo e la sua stalker ufficiale!!

Luogo: Casalmorano (CR) Mattina: La Libridinosa si alza dal letto ed è già in preda alla frenesia da incontro .  Gira per casa con lo stesso sguardo vacuo che ha assunto dal giorno in cui, un paio di settimane prima, ha terminato la lettura de "La tristezza ha il sonno leggero". Dovrebbe fare mille cose, ma il suo pensiero è tutto per la serata che l'aspetta: finalmente, dopo quasi un anno, incontrerà nuovamente Lorenzo e lo sentirà parlare del suo nuovo romanzo. La giornata scorre tra preparativi, liste di cose da portare (mettiamo tutto in macchina, va'... che ci manca solo che dimentichiamo qualcosa!). Ore 18. La Libridinosa carica il figlio undicenne in macchina e parte, direzione Lodi, per recuperare il marito che, botta di fortuna, quel giorno ha un corso di aggiornamento. Il coniuge riceve un minaccioso sms: "Se quando passo non ti trovo, tiro dritto". Il coniuge, previdente, la aspetta sul ciglio della strada e viene caricato

Buon compleanno Libridinosa - Giveaway

Buongiorno a tutti i miei affezionati lettori!  Quest'oggi un post diverso da quelli a cui siete abituati! Tra qualche settimana, per la precisione il 29 marzo , il blog compirà 3 anni! L'avreste mai detto? Io sicuramente no!! I ringraziamenti da fare sarebbero tanti, ma li farò a tempo debito. Per quest'oggi mi limiterò a presentarvi questo piccolo giochino che ho deciso di mettere in piedi per ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini in questi tre anni: VOI LETTORI! E quale modo migliore di farlo se non premiandovi? Ma voi sapete che io sono un po' carognetta e mi piace rendervi le cose difficili! Ok, questa volta non voglio essere tanto cattiva e ho pensato di lasciare a voi la penna!! In che senso? Semplice: solitamente sono io, qui, quella che scrive! Stavolta, invece, tocca a voi: lasciate, compilando il modulo che troverete in fondo a questo post, un pensiero per spiegarmi cosa voglia dire, per voi, essere Libridinosi . Come in ogni

Recensione 'La tristezza ha il sonno leggero' di Lorenzo Marone - Longanesi

SINOSSI Erri Gargiulo ha due padri, una madre e mezza e svariati fratelli, È uno di quei figli cresciuti un po' qua e un po' là, un fine settimana dalla madre e uno dal padre, Sulla soglia dei quarant'anni è un uomo fragile e ironico, arguto ma incapace di scegliere e di imporsi, tanto emotivo e trattenuto che nella sua vita, attraversata in punta di piedi, Erri non esprime mai le sue emozioni ma le ricaccia nello stomaco, somatizzando tutto. Un giorno la moglie Matilde, con cui ha cercato per anni di avere un bambino, lo lascia dopo avergli rivelato di avere una relazione con un collega. Da quel momento Erri non avrà più scuse per rimandare l'appuntamento con la sua vita. E uno per uno deciderà di affrontare le piccole e grandi sfide a cui si è sempre sottratto: una casa che senta davvero sua, un lavoro che ama, un rapporto con il suo vero padre, con i suoi irraggiungibili fratelli e le sue imprevedibili sorelle. Imparerà così che per essere soddisfatti della v

Recensione 'La perfida madrina' di M. C. Beaton - Astoria Edizioni

SINOSSI Harriet, venticinque anni, orfana, povera e nubile, viene lasciata - in modo un po' inopportuno - custode di due gemelle diciottenni dal padre di queste. Deve accompagnarle fino ai loro ventun anni, possibilmente facendole sposare. È così che Harriet affitta il 67 Clarges Street, tentando di trovare loro un marito. Ben presto inizia la routine della Stagione e la speciale servirà, che i lettori della serie ben conoscono, si prodiga per aiutare Harriet nel suo non facile compito: le gemelle, in effetti, sono odiose e detestano la loro madrina. Quando poi si accorgono che i partiti più affascinanti sembrano essere già interessati a lei che a loro... Una commedia estremamente inglese dai toni arguti e pungenti, che con il riso nasconde molte verità altrimenti brusche. TITOLO:   La perfida madrina AUTORE:  M. C. Beaton TITOLO ORIGINALE:  The wicked godmother TRADUZIONE A CURA DI:  Simona Garavelli EDITORE:  Astoria Edizioni DATA DI PUBBLICAZIONE:  2

Recensione 'La felicità è una pagina bianca' di Elizabeth Egan - Editrice Nord

SINOSSI Quando qualcosa non va, Alice Pearse si rifugia nella lettura. È sempre stato così; fin dalla più tenera infanzia, per Alice i libri sono isole felici dove potersi rilassare, mondi in cui perdersi, tesori da amare. E, adesso che si è ritrovata di colpo con un marito disoccupato, tre bambini da mantenere e un mutuo da pagare, i libri sono diventati letteralmente la sua ancora di salvezza: è infatti grazie alla sua fama di book blogger che le viene offerto un impiego da Scroll, una promettente start up che sta per inaugurare una catena di «sale di lettura», ovvero raffinati caffè dove sprofondare in comode poltrone, consultare uno sterminato catalogo di e-book e leggere. Nonostante le feroci proteste della sua migliore amica, proprietaria della libreria del quartiere, Alice accetta, tuttavia non le ci vuole molto per rendersi conto che gestire la famiglia con un lavoro a tempo pieno è molto più difficile di quanto non si aspettasse e che, dietro l’apparenza meravigliosa, S