venerdì 26 luglio 2019

Recensione 'Nel silenzio delle nostre parole' di Simona Sparaco - Dea Planeta


Titolo:  Nel silenzio delle nostre parole || Autore: Simona Sparaco || Editore: Dea Planeta
Data di pubblicazione: 14 maggio 2019 || Pagine: 280

È quasi mezzanotte e una nebbia sottile avvolge la metropoli addormentata. In un palazzo di quattro piani, dentro un appartamento disabitato, un frigorifero va in cortocircuito. Le fiamme, lente e invisibili dall'esterno, iniziano a divorare ciò che trovano. Due piani più in alto, Alice scivola nel sonno mentre aspetta il ritorno di Matthias, il ragazzo che ama con una passione per lei nuova e del quale non è ancora riuscita a parlare a sua madre, che abita lontano e vorrebbe sapere tutto di lei. Anche Bastien, il figlio della signora che occupa un altro degli interni, da troppi mesi ormai avrebbe qualcosa di cruciale da rivelare alla madre, ma sa che potrebbe spezzarle il cuore e non trova il coraggio. È un altro tipo di coraggio quello che invece manca a Polina, ex ballerina classica, incapace di accettare il proprio corpo dopo la maternità, tantomeno il pianto incessante del suo bambino nella stanza accanto. Giù in strada, nel negozio di fronte, Hulya sta pensando proprio a lei, come capita sempre più spesso, senza averglielo mai confessato, ma con una voglia matta di farlo. Per tutti loro non c'è più tempo: un mostro di fuoco sta per stravolgere ogni prospettiva, costringendoli a scelte estreme per colmare quei silenzi, o per dare loro un nuovo significato. Simona Sparaco indaga i momenti terribili in cui la vita e la morte si sfiorano diventando quasi la stessa cosa, e in cui le distanze che ci separano dagli altri vengono abbattute dall'amore più assoluto, quello che non conosce condizioni. Vincitore del premio DeA Planeta 2019.

lunedì 22 luglio 2019

Recensione 'Il romanzo dell'anno' di Giorgio Biferali - La nave di Teseo


Titolo: Il romanzo dell'anno || Autore: Giorgio Biferali || Editore: La nave di Teseo
Data di pubblicazione: 23 maggio 2019 || Pagine: 217

È la notte di capodanno a Roma. Niccolò e Livia litigano per l'ultima volta, si lasciano, lei scappa via in motorino e fa un incidente, scivola sui sampietrini che quella notte sembrano diamanti ed entra in coma. Il nuovo anno comincia così, con Livia distesa a occhi chiusi su un letto d'ospedale e con Niccolò che la va a trovare ogni giorno. Niccolò ha perso entrambi i genitori, vive con Tommaso, il fratello più piccolo, in una casa che confina con quella dei nonni. Lavora per la tv, organizza il palinsesto di un canale dove vanno in onda commedie, serie e sit-com americane. Ma più Niccolò trascorre il suo tempo con Livia, più gli passa la voglia di ridere e di lavorare. Un giorno gli viene un'idea: prende il computer che la madre di Livia ha lasciato in ospedale e decide di scrivere la sua prima lettera d'amore per raccontare alla sua ragazza quello che sente, quello che gli succede attorno, nel loro gruppo di amici o in paesi lontanissimi, insomma, tutto quello che lei si sta perdendo di quell'anno. Tra le notizie di cronaca, i terremoti, le elezioni americane, il referendum sulla Brexit, Niccolò prova a raccontarle la realtà, mentre si accorge che il mondo, che insieme a Livia sembrava un posto così familiare, va avanti anche senza di loro. È vero che nulla accade per caso? Esiste l'effetto farfalla? Ha senso cercare una casa anche se sai che non andrai mai ad abitarci? Ci si può innamorare di una persona che non abbiamo mai visto? L'amore è più forte della paura di morire? Queste sono solo alcune delle domande con cui Niccolò affolla le sue lettere a Livia e soprattutto a se stesso, mentre piano piano scoprirà che scrivere è l'unico modo per salvarsi dalle paure e dai fantasmi, dal timore dei cambiamenti, e che Livia, ancora una volta, sembra l'unica persona in cui cercare tutte le risposte.


venerdì 19 luglio 2019

Recensione '83500' di Michela Monti - Triskell


Titolo: 83500 || Autore: Michela Monti || Editore: Triskell
Data di pubblicazione: 15 febbraio 2018 || Pagine: 326

ReBurning Prison, carcere di massima sicurezza, anno 2020 circa. Melice Redding è una condannata a morte, ma non ricorda il perché. La causa dell'amnesia è la separazione da sua figlia appena partorita e per questo Mel entra in stato di shock. Grazie a Gabriel uscirà dalla catatonia e, sempre grazie a lui, avrà la possibilità di tornare indietro, prima che il crimine per cui è condannata venga commesso. Melice viaggia nel tempo per rivivere il suo passato senza nessun ricordo dell'arresto, senza condizionamenti. Tutto procede regolarmente, fino alla notte di Halloween.

mercoledì 17 luglio 2019

Recensione 'Stelle minori' di Mattia Signorini - Feltrinelli


Titolo: Stelle minori || Autore: Mattia Signorini || Editore: Feltrinelli
Data di pubblicazione: 6 giugno 2019 || Pagine: 224

Sono passati nove anni dal giorno che ha deviato il corso della vita di Zeno, quando in un tragico incidente muore il suo professore, Nicola Sceriman. Ora Zeno ha trent'anni, insegna in un liceo e sta per sposarsi: è arrivato il momento di fare i conti con il passato. Perché solo lui e Agata, la sua ragazza di allora, sanno come sono andate davvero le cose, solo loro conoscono la verità sulla morte di Sceriman. Ed è proprio Agata a rompere l'antico patto di silenzio attraverso una lettera in cui gli chiede di incontrarla: "Ci sono delle cose che ancora non sai, Zeno. È sull'Altopiano di Asiago che è iniziato il nostro silenzio, e credo sia lì che dobbiamo concludere questa storia, adesso con le giuste parole. Ho bisogno di farlo, perché ho paura di quello che accadrebbe alla tua vita se ritornasse a galla tutto quanto". Nel ricostruire quel giorno lontano torna l'amore che legava Zeno e Agata e tornano le promesse di futuro che gli anni dell'università e della gioventù portavano con sé, l'impressione di poterlo cambiare, quel futuro, il fascino sprigionato da Sceriman - autore di un solo romanzo, acclamato dalla critica e amato dai ragazzi, "La natura umana", e professore anticonvenzionale, capace di stringere con gli allievi rapporti di grande vicinanza, di coinvolgerli in progetti ambiziosi, esaltanti... Ma tornano anche le verità nascoste, le ombre che raccontano un'altra storia.

lunedì 15 luglio 2019

Recensione 'Jalna' di Mazo de la Roche - Fazi Editore


Titolo: Jalna || Autore: Mazo de la Roche || Editore: Fazi
Data di pubblicazione: 4 luglio 2019 || Pagine: 381

"Jalna" è il primo romanzo di una saga familiare amatissima che, a partire dagli anni Venti, conquistò generazioni di lettori, con undici milioni di copie vendute e centinaia di edizioni in tutto il mondo. All'epoca della sua prima uscita, la saga di Jalna, ambientata in Canada, era seconda solo a "Via col vento" fra i bestseller. Grazie a quest'opera, l'autrice, paragonabile a Thomas Hardy, ottenne fama internazionale e fu la prima donna a vincere il prestigioso Atlantic Monthly Prize. I Whiteoak, numerosa famiglia di origini inglesi, risiedono a Jalna, grande tenuta nell'Ontario che deve il suo nome alla città indiana dove i due capostipiti, il capitano Philip Whiteoak e la moglie Adeline, si sono conosciuti. Molto tempo è trascorso da quel fatidico primo incontro. Oggi - siamo negli anni Venti - l'indomita Adeline, ormai nonna e vedova, tiene le fila di tutta la famiglia mentre aspetta con ansia di festeggiare il suo centesimo compleanno insieme a figli e nipoti: a partire dal piccolo Wakefield, scaltro come pochi, infallibile nell'escogitare trucchi per non studiare e sgraffignare fette di torta, fino al maggiore, Renny, il capofamiglia, grande seduttore che nasconde un animo sensibile. La vita a Jalna scorre tranquilla, fino a quando due nuore appena acquisite arrivano a scombussolarne gli equilibri: la giovanissima Pheasant, figlia illegittima del vicino, il cui ingresso in famiglia è accolto come un oltraggio, e la deliziosa Alayne, americana in carriera che, al contrario, con la sua grazia ammalierà tutti, specialmente gli uomini di casa...

giovedì 11 luglio 2019

Recensione 'Quando arrivi, chiama' di Anna Mittone - Mondadori


Titolo: Quando arrivi, chiama || Autore: Anna Mittone || Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 25 giugno 2019 || Pagine: 173

Silvia ha quarantasette anni, un ex marito e una figlia adolescente, Emma. Tra madre e figlia si alternano momenti di grande complicità ed epiche sfuriate - la normalità, insomma - fino al giorno in cui Emma parte con la sua classe per un viaggio di studio che la terrà lontana da casa per un anno, in Canada. Silvia l'accompagna all'aeroporto insieme a Luca, il suo ex marito e, proprio quando pensa che quella giornata non potrebbe contenere più emozioni di così, un drammatico imprevisto la inchioda alle sue peggiori paure: un attentato terroristico sconvolge l'aeroporto Charles de Gaulle durante lo scalo dei ragazzi. In preda al panico, Silvia decide su due piedi di partire per Parigi insieme a Michele, il padre di un compagno di Emma, conosciuto poche ore prima all'aeroporto. I due salgono in macchina diretti in Francia e, in un clima di dolorosa incertezza, dandosi il cambio alla guida tra una lacrima e una battuta per sopravvivere, durante quel lungo on the road avranno l'occasione di conoscersi.

martedì 9 luglio 2019

Recensione IN ANTEPRIMA 'Quello che non siamo diventati' di Tommaso Fusari - Mondadori


Titolo: Quello che non siamo diventati || Autore: Tommaso Fusari || Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 9 luglio 2019 || Pagine: 264

«Andrà tutto bene, Michael.» «E come fai a dirlo, Sara? Prevedi il futuro?» «Non prevedo il futuro, ma siamo insieme, no?» Mi volto verso il campo di cocomeri e le vigne, che avevamo attraversato per arrivare alla recinzione. Non c'è nessuno all'orizzonte. «E se andasse tutto male?» «Be', restiamo insieme.» «Sempre?» «Per tutta la vita.» Una promessa fatta da bambini, calda e rassicurante come una carezza, come un abbraccio quando fuori fa tanto, tanto freddo. Un fratello e una sorella, Michael e Sara, che una volta erano inseparabili e ora sono quasi due estranei, due che, pur abitando sotto lo stesso tetto, si sfiorano appena. E, nel mezzo, la vita, fatta di momenti belli ma anche brutti, momenti in cui tutto può andare avanti, oppure può interrompersi bruscamente. Momenti che arrivano inaspettati per dirti che tutto deve cambiare. Anche se non vuoi, anche se non sei pronto. E a quel punto, poco importa come, tu devi trovare un modo per andare avanti. E questo hanno fatto Sara e Michael. Ognuno per conto proprio, però. Lei attenta a non far trapelare il dolore che le si appiccica alle ossa, agli occhi, ai battiti cardiaci e che le fa mancare l'aria, e a controllare sempre tutto, a non lasciarsi sfuggire niente, in un ingenuo tentativo di tenere ogni cosa in equilibrio. Lui in balia di ciò che accade, senza trovare mai la forza di avere un orientamento, col cuore imbottito di hashish e la testa di sogni infranti. Entrambi sempre più estranei, e lontani l'uno dal cuore dell'altra. Ma a un certo punto però qualcosa, o meglio qualcuno, irrompe nella loro vita facendo vacillare il loro piccolo mondo cristallizzato, fatto di giorni sempre uguali, silenzi, muti rimproveri, possibilità sospese, distanze che diventano siderali e ricordi sbiaditi. Di nuovo, Michael e Sara sono di fronte a qualcosa che potrebbe stravolgere la loro esistenza. E se soltanto smettessero di vivere ogni cambiamento come una crepa dalla quale possono entrare solo cose brutte, forse potrebbero riprendere il cammino interrotto tanti anni prima, trovare il modo di tornare a respirare, a credere nel futuro, e, magari, infine, ritrovarsi.

venerdì 5 luglio 2019

Recensione 'La ragazza della palude' di Delia Owens - Solferino


Titolo: La ragazza della palude || Autore: Delia Owens || Editore: Solferino
Data di pubblicazione: 28 marzo 2019 || Pagine: 414

A Barkley Cove, un tranquillo villaggio di pescatori, circolano strane voci sulla Ragazza della palude. Dall'età di sei anni Kya si aggira completamente sola tra canali e canneti, con qualche straccio addosso e a piedi nudi. Ha al suo attivo un solo giorno di scuola, ma la palude e le sue creature per lei non hanno segreti: la nutrono, la cullano, la proteggono, sono maestre e compagne di giochi. Kya impara a decifrare i segni della natura prima ancora di saper leggere un libro: nella sua assoluta solitudine sembra bastare a se stessa. Ma la sua bellezza non tarda a sbocciare: insolita, selvatica, sfuggente accende il desiderio nei ragazzi del paese. Kya scopre l'amore, la sua dolcezza e le sue trappole. Quando negli acquitrini riaffiora il corpo senza vita di Chase Andrews, gli occhi di tutti puntano su di lei, la misteriosa ragazza dimenticata: i mormorii diventano subito accuse, i sospetti incrollabili certezze. Il processo, fuori e dentro al tribunale, trascina la vicenda verso il suo imprevedibile e folgorante epilogo. "La ragazza della palude" è il romanzo commovente di un'infanzia segnata dall'abbandono e di una natura che si rivela madre, non matrigna. Ma è anche la storia di una violazione e di un segreto gelosamente custodito, che mette in discussione i confini tra la verità e la menzogna, il bene e il male.

mercoledì 3 luglio 2019

Recensione 'Avviso di chiamata' di Delia Ephron - Fazi


Titolo: Avviso di chiamata || Autore: Delia Ephron || Editore: Fazi
Data di pubblicazione: 20 giugno 2019 || Pagine: 334

Eve Mozell è un'organizzatrice di eventi quarantaquattrenne che vive a Los Angeles. Quella da cui proviene è una famiglia di eccentrici artisti. Da tempo la madre ha lasciato il padre per un altro uomo e, ora che lui è divenuto anziano, tocca a lei farsene carico, insieme alle sue sorelle: la maggiore, Georgia, estrosa e brillante, è la direttrice di un'importante rivista e trasforma in moda qualsiasi cosa indossi o dica; la minore, Maddy, è un'attrice stralunata alle prese con una gravidanza imprevista e il conseguente licenziamento dalla soap opera in cui lavora. Il padre, con il suo alcolismo, i suoi episodi maniaco-depressivi, i suoi tentativi di suicidio e le sue assurde storie d'amore e di sesso, è un disastro. Ma Eve ha anche altri problemi: gli impegni lavorativi, le preoccupazioni per il figlio adolescente, l'angoscia per il proprio declino fisico. Per questo esistono le sorelle: nonostante le gelosie e le incomprensioni, basta alzare la cornetta del telefono per trovare un po' di sollievo... Le carriere, gli amori e le rivalità di tre sorelle fra New York e Los Angeles: in "Avviso di chiamata", romanzo che ha molto di autobiografico, l'autrice svela una serie di squisiti retroscena sulla famiglia Ephron, a partire dall'indimenticabile Nora. Da questo romanzo è stato tratto il film omonimo con Meg Ryan e Diane Keaton (anche regista).

lunedì 1 luglio 2019

Reading Journal giugno 2019 & TBR luglio


Giugno, per me, è sinonimo di festeggiamenti! Ho compiuto 43 anni (averli e non sentirli!) e ho festeggiato come più mi è congeniale: leggendo!
Intanto l'estate ha deciso di arrivare, nonostante io abbia sperato sino all'ultimo che non si facesse vedere. Ogni anno mi chiedo come si faccia ad amare questa stagione e, puntualmente, non trovo una risposta: #teaminverno per sempre!


giugno in 4 foto

  1. Mi auto-incenso (sai che novità!) e guardo quel numero: il blog ha raggiunto (e ormai superato) il milione di visite! Un milione è tanta roba e io non smetterò mai di ringraziarvi per il tempo che dedicate a questo spazio che, in fondo, esiste anche grazie a voi!
  2. Su Instagram ho parlato di autori del cuore: complice il "ritorno" di Lorenzo Marone, ho pensato fosse carino farvi sapere quali sono gli autori che amo di più! Per scoprire chi sarà l'autore di luglio, tenete d'occhio il profilo!
  3. Ma ho anche parlato di serie del cuore! E come non esordire con lei, la mitica Vani Sarca? Cinque libri, uno meglio dell'altro, per un personaggio che qualunque lettore porta nel cuore!
  4. E proprio Vani Sarca è stata protagonista della mia torta di compleanno! La Basso sta ancora balbettando, speriamo si riprenda in fretta!
ARRIVI DI GIUGNO

Ehm... sono tanti davvero, stavolta! Però molti sono regali di compleanno e c'è stato anche qualche arrivo da parte di alcune Case Editrici (dite che come scusa non vale?!)

  • Tim Cook - Leander Kahney acquisto Libraccio
  • 83500 - Michela Monti omaggio autrice
  • Così allegre senza nessun motivo - Rossana Campo regalo Figlio
  • Le signore in nero - Madeleine St John collaborazione Garzanti
  • Lucia, Lucia - Adriana Trigiani collaborazione Tre60
  • Il romanzo dell'anno - Giorgio Biferali regalo Deborah (la Scialletta affettuosa)
  • Tutto sarà perfetto - Lorenzo Marone acquisto Amazon
  • Stelle minori - Mattia Signorini omaggio autore
  • Avviso di chiamata - Delia Ephron collaborazione Fazi
  • Nel silenzio delle nostre parole - Simona Sparaco regalo Consorte
  • Come tanti piccoli ricordi - Mattia Bertoldi regalo Cristina (la Scialletta alta)
  • La donna senza memoria - Anthony Mosawi regalo Grazia (la Scialletta Bbbambina)
  • Felicità per umani - P. Z. Reizin collaborazione Rizzoli
  • I'll be there for you - Kelsey Miller acquisto Libraccio
  • Quando arrivi, chiama - Anna Mittone collaborazione Mondadori
  • Dracul - Dacre Stoker & J. D. Barker regalo Dolci
  • Il buio non consola - Emma Healey regalo Manu
  • La ragazza della palude - Delia Owens collaborazione Solferino e Bookrepublic
  • La luce è là - Agata Bazzi acquisto Libraccio
  • Ninfa dormiente - Ilaria Tuti regalo Bacci (la Scialletta Cretina Suprema e Anziana)
A giugno ho letto 9 libri per un totale di 3222 pagine


  • Ninfa dormiente - Ilaria Tuti ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
  • Piccola Sicilia - Daniel Speck ⭐️⭐️
  • Tutto sarà perfetto - Lorenzo Marone ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ 
  • Felicità per umani - P. Z. Reizin ⭐️⭐️⭐️
  • Lucia, Lucia - Adriana Trigiani ⭐️⭐️⭐️⭐️ ½
  • Le signore in nero - Madeleine St John ⭐️⭐️⭐️⭐️
  • Avviso di chiamata - Delia Ephron ⭐️⭐️⭐️⭐️
  • Come tanti piccoli ricordi - Mattia Bertoldi ⭐️⭐️⭐️⭐️
  • TOP SECRET ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
E per concludere, una tbr basata interamente sugli ultimi arrivi nella mia libreria; un paio di libri dovrebbero essere in viaggio verso casa mia e, ovviamente, si aggiungeranno a quelli che vedete in foto!


  • La ragazza della palude - Delia Owens
  • Quando arrivi, chiama - Anna Mittone
  • Stelle minori - Mattia Signorini
  • 83500 - Michela Monti
  • Il romanzo dell'anno - Giorgio Biferali
  • La donna senza memoria - Anthony Mosawi
  • Così allegre senza nessun motivo - Rossana Campo
  • Nel silenzio delle nostre parole - Simona Sparaco
  • I'll be there for you - Kelsey Miller
  • Tim Cook - Leander Kahney