martedì 7 aprile 2020

Recensione 'La primavera torna sempre' di Lorenzo Marone - Feltrinelli


LA PRIMAVERA TORNA SEMPRE || Lorenzo Marone || Feltrinelli || 35 pagine || 4 aprile 2020

Da Lorenzo Marone, un regalo ai lettori: un racconto inedito che è un invito a unire le forze e a combattere le difficoltà con l’arma della gentilezza. 
Torna Luce Di Notte, la protagonista di Magari domani resto. E con lei, don Vittorio e l’immancabile Cane Superiore, sullo sfondo di una Napoli più fascinosa e dolente che mai. Marone ci parla di Luce e noi ci ritroviamo in lei, nelle sue battaglie quotidiane, nei suoi quotidiani – e salvifici – angoli di bellezza. Con la voglia di dare un senso a questo tempo sospeso.




C'era solo una persona in grado di farmi tornare la voglia di leggere e di scrivere qui sul blog. Solo lui, in meno di quaranta pagine, poteva suscitare in me così tante emozioni da farmi scattare sulla sedia e far correre le dita su questa tastiera. 
Lui, Lorenzo Marone. Lei, Luce Di Notte. 

Sono tornati. Inaspettati, inattesi, imprevedibili! Una sorpresa, annunciata nel giorno in cui su RiDeLe campeggia proprio la faccia di Lorenzo: un racconto, un regalo di Marone ai suoi lettori; ma, soprattutto, un modo per aiutare chi, in questo momento, ha più bisogno di noi.
Con questo racconto, Lorenzo non ci regala solamente uno squarcio sulla vita di uno dei suoi personaggi più amati, ma anche la possibilità di fare una donazione in favore dell'Ospedale Cotugno di Napoli per l'Emergenza Coronavirus (trovate tutti i dettagli in fondo a questo post e, ovviamente, alla fine del racconto).

La prima cosa che scopriremo, leggendo queste pagine, è che la ritroveremo lì, in quei vicoli stretti stretti che sono i quartieri spagnoli, avvolti, però, nel surreale silenzio che permea tutta la nostra nazione in questo momento.
La quarantena, i negozi chiusi, il silenzio per quelle strade sempre così piene di vita, Luce che cammina: è così che inizia La primavera torna sempre. 
Luce è lì, attraversa una strada e una vecchierella la chiama da un balconcino piccolo piccolo: una richiesta di aiuto
"... avess' bisogno di un tozzo di pane, perché ho fatto la scarpariello, ma come te lo mangi lo scarpariello senza 'nu puculillo 'e mollica?"

Accade spesso, in questi giorni, di porgere una mano, anche se non possiamo toccarci, di allungare una busta con la spesa a quel vicino che, solo, trascorre le sue giornate chiuso in casa, magari approfittando di quei raggi di sole che, ogni tanto, si affacciano a scaldare una finestra. 
Accade che quelle persone che abitano da sempre i nostri cuori ci sembrino improvvisamente lontane, che la voglia di vederle, di abbracciarle, ci assalga improvvisa, ci tolga il fiato e ci faccia fare cose che mai avremmo pensato possibili.
Ed è così che succede che tre amiche si mettano d'accordo e, ognuna a casa propria, 300 km di distanza tra l'una e l'altra, preparino la pizza!
Succede che, adesso, la mattina, la colazione la si faccia in tre, anche se solo attraverso lo schermo di un telefono, stando attente a trovare la canzone giusta, che non sia una canzone triste, perché questo è il momento in cui cercare i sorrisi.

E succede, così, che Luce si sieda sul suo balconcino, una sigaretta tra le labbra, Alleria stesa al sole, e col telefono tra le mani ascolti la voce di sua madre. E succede che quella voce, adesso, abbia un colore diverso, quel colore che ha la sfumatura della distanza, dell'impossibilità di un abbraccio.

Succedono cose strane in questi giorni strani. Succede che guardi le persone che hai accanto e ti rendi conto che non hai mai trascorso così tanto tempo assieme a loro, ma che quel tempo è prezioso, perché non c'è la fretta, non ci sono gli impegni, c'è solo la consapevolezza di un giorno indefinito e irreale.

E c'è Luce, che torna a trovarci e lo fa a modo suo, con un sorriso sghembo, una spesa lasciata sullo zerbino di don Vittorio e una pizza di scarole preparata per telefono.

*****

Emergenza COVID-19 Aiutiamo il Cotugno

Intestazione: Azienda Ospedaliera dei Colli 
IBAN: IT14S0200803434000101219735
presso: UNICREDIT - Tesoreria aziendale ag.41
Causale: Emergenza COVID-19

www.ospedalideicolli.it

*****


1 commento:

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^