Recensione 'Avete presente l'amore?'
di Dolly Alderton - Rizzoli


AVETE PRESENTE L'AMORE? || Dolly Alderton || Rizzoli || 9 gennaio 2024 || 362 pagine


Trentacinquenne con il sogno di diventare uno stand-up comedian di successo, Andy è un’anima che gira a vuoto. Da quando la sua ragazza l’ha lasciato, ha in testa mille domande su di sé, ma una più delle altre lo tiene sveglio e lo sballotta per le strade di Londra: perché l’unica donna che abbia mai davvero amato se ne è andata così, dall’oggi al domani? Senza più una casa, Andy si trasferisce prima dalla madre e poi nella camera degli ospiti di una coppia di amici, e intanto divaga: giorno e notte si abbandona a gratuiti esercizi mentali, compila lunghe liste di dubbi su Jen, sulla fine della loro relazione, sperando così di sciogliere il mistero dei propri insuccessi e di riuscire a voltare pagina. Tra fallimenti professionali, grotteschi tentativi di riallacciare i rapporti con ex fidanzate dei tempi della scuola, sbronze sconsolanti e coinquilini complottisti ultrasettantenni, capirà che per uscire dalla prigione della propria nostalgia e diventare finalmente l’adulto che si è sempre rifiutato di essere, dovrà mettere in discussione tutto quello che credeva di sapere sulle donne, su se stesso e sull’amore. Con l’ironia e l’acume che l’hanno resa un’autrice di culto in tutto il mondo, Alderton torna alle origini e mette in scena relazioni, rotture e cuori infranti di una generazione di uomini e donne alle prese con la sfida più grande: sopravvivere all’età adulta.

Non avevo mai letto nulla di Dolly Alderton, quindi non sapevo né che tipo di storia aspettarmi né quale fosse il suo stile. Ma su suggerimento di una "personcina" ho acquistato in blocco tutti e tre i suoi romanzi e, contrariamente al mio solito e non trattandosi di una serie, ho deciso di iniziare dal suo libro più recente.

La nostra storia si svolge a Londra, nel 2019, e Alderton imbastisce una sorta di diario attraverso il quale Andy ci racconta la sua vita subito dopo essere stato lasciato da Jen, con la quale ha avuto una relazione per quasi quattro anni.
Andy ha 35 anni, sta perdendo i capelli, non è mai stato da solo molto a lungo, ha un filo di pancetta, una serie di lavori saltuari e sogna di sfondare nella stand-up Comedy.
Di rientro da una vacanza a Parigi, Jane lo molla su due piedi, dicendogli di non essere sicura di volere una relazione.
Il mondo gli crolla addosso, anche perché lui non ha mai colto alcun segnale di crisi nel loro rapporto. Prima si rifugia a casa della madre, dove trascorre le sue giornate fumando, bevendo e piangendo, poi torna a Londra, ospite temporaneo di Avi e Jane, i suoi migliori amici, in attesa di trovare un posto in cui vivere.

Andy oscilla così, lento e triste, tra le uscite sempre più sporadiche col suo gruppo di amici, ormai tutti troppo presi dalle loro vite e dalle famiglie per riuscire a dedicargli del tempo, e le serate trascorse guardando film sul portatile.
Anche il suo lavoro da comico comincia a risentire dello stato d'animo che lo affligge, tanto che persino la sua agente rifugge dal rispondergli al telefono.

Quando ho iniziato a leggere questo libro, sono stata colta dalla sensazione di avere tra le mani una versione al maschile di Mai stata meglio: lo stesso iter, vicende simili, simili personaggi, anche se tutto raccontato da un uomo invece che da una donna.
La cosa mi ha preoccupata non poco, visto l'andazzo del romanzo di Monica Heisey! Per fortuna, superate le prime 90 pagine, Avete presente l'amore? cambia registro e il suo protagonista intraprende quel percorso di accettazione e rinascita che manca del tutto nel romanzo di Heisey.

Dopo due giorni trascorsi a dormire in una barca, Andy prende in affitto una camera a casa di un settantottenne di nome Morris, un personaggio alquanto sopra le righe: fanatico di Julian Assange, con un rifugio anti-aereo nel giardino posteriore della sua casa, un filo complottista, il suo è uno di quei personaggi in grado di portarsi sulle spalle il peso dell'intera trama e spiace un po' constatare che l'autrice lo utilizzi come semplice spalla nella storia di Andy.

La vera sorpresa di questo romanzo sta nelle ultime 50 pagine, quando Dolly Alderton decide di ribaltare la narrazione e farci ascoltare la voce di Jen.
Dopo aver trascorso 300 pagine a giudicarla (anche un po' stronza, diciamolo!), ecco che ci viene aperto il suo cuore e, finalmente, scopriremo quali sono le ragioni che l'hanno portata a lasciare Andy e, soprattutto, vedremo lui sotto un'altra luce!

Avete presente l'amore? è un romanzo ironico e dolce al tempo stesso; la possibilità di conoscere entrambi i punti di vista dei protagonisti regala una visione d'insieme che fa riflettere su quanto spesso all'interno di una coppia le percezioni siano diverse. 
Andy è un uomo dal cuore tenero, ma può risultare anche parecchio egoista e imbarazzante, però è uno di quei personaggi in grado di farsi spazio nell'immaginario del lettore. Magari non sarà indimenticabile, ma sicuramente conquista!

Ho letto questo libro in due pomeriggi, quasi senza rendermi conto delle pagine che scorrevano veloci davanti ai miei occhi! È una storia semplice, senza la pretesa di insegnarci necessariamente qualcosa, anche se alla fine lo fa! Ma, soprattutto, è una storia che mette in pace col mondo!

La Libridinosa

Cosa fai nella vita? Leggo!

Nessun commento:

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO CANCELLATI. Se volete contestare o insultare, abbiate il coraggio di firmarvi!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^