Passa ai contenuti principali

Novità nella Stanza Librosa Ottobre 2017 + To Be Read Novembre 2017

*canterellando e saltellando* È novembre... è novembre!!! Che ho? Ho che è novembre! Capito? NO-VEM-BRE!!! E che accade a novembre? Accade che finalmente siamo vicini vicini all'inverno, sì! E accade che è tornata l'ora solare e fa buio presto e a me questa cosa piace un sacco, sì! Ma soprattutto, notizia delle notizie, a novembre c'è il BookCity!!! E sapete che accade? Che le Ciambelle si riuniranno sotto lo stesso tetto! Sentite già il mondo tremare? Bene, perché noi siamo pronte a conquistarlo questo mondo!!

Vabbè, torno calma (credeteci, sì sì!) e vi parlo un po' di ottobre che, sotto il tetto libridinoso è stato un mese un tantino sfigato. Prima cosa: si è rotta la lavatrice. Ora, a rischio di beccarmi qualche querela, io vi avviso: non comprate MAI MAI MAI prodotti Ariston (o Hotpoint che dir si voglia). Quella maledetta ha fatto il suo lavoro in maniera manco tanto decente per un paio d'anni, poi ha iniziato ad avere tutti i problemi di questo mondo, sino a che, un paio di settimane fa, è schiattata (e secondo me è stata anche autodifesa, perché altrimenti l'avrei uccisa io!). Fatto sta che siamo dovuti correre a cambiarla, perché senza lavastoviglie ci vivi anche (oddio...se sei me, no!), ma senza lavatrice come si fa?
Ma mica finisce qui! No no! Dopo essermi beccata una bella fotocamera digitale come regalo di onomastico (dice Consorte che se proprio devo arrampicarmi sui muri per fare le foto, che almeno io le faccia bene!), ecco che ne capita un'altra: mentre andavamo a Legnano dalla BancarellaBoss (detta anche Amanda) per assistere all'incontro con Federica Bosco, siamo rimasti coinvolti in un tamponamento a catena... e diciamo che noi eravamo uno degli anelli centrali della catena: macchina totalmente distrutta, Libridinosa leggermente acciaccata, Consorte sano e salvo. 
Ora, se un po' mi conoscete, sapete che io sono una da jeans e stivali. Peccato che quel giorno abbia ben pensato che, una volta tanto, è carino vestirti da femminuccia: 12 cm di tacco e gonna. E un viaggio di ritorno paragonabile ad un pellegrinaggio senza neanche un libro in borsa. E su questo stendiamo un velo e passiamo all'argomento centrale di questa rubrica, ovvero i libri...nuovi, vecchi, letti e da buttare!



ARRIVI CARTACEI

Per compensare acquisti folli e arrivi a iosa degli ultimi mesi, ad ottobre sono stata brava brava! Solo quattro le entrate cartacee, tra cui due omaggi delle CE e una sorpresa da parte di un'altra CE. Dai su, fatemi i complimenti!

  • Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernesy - Mary Ann Shaffer & Annie Barrows omaggio Astoria
  • Le vite parallele - Antonio Fusco omaggio Giunti
  • Il cacciatore di sogni - Sara Rattaro omaggio Mondadori ragazzi
  • Origin - Dan Brown acquisto Amazon
E-BOOK


  • Se prima eravamo in due - Fausto Brizzi
  • Ovunque sei - Daniela Quadri
  • Non fa niente - Margherita Oggero
______________________________

Ad ottobre ho letto 7 libri per un totale di 2612 pagine.

Questa era la mia TBR per il mese appena trascorso:

  1. In piedi sull'arcobaleno - Fannie Flagg
  2. Ross Poldark - Winston Graham
  3. The hate u give - Angie Thomas
  4. L'inganno - Thomas Cullinan
  5. Il colore bianco degli inizi - Mary Pflum Peterson
  6. Origin - Dan Brown
  7. Le vite parallele - Antonio Fusco
  8. Il cacciatore di sogni - Sara Rattaro
Tutto sommato, visto i vari accadimenti e la quantità di compiti che aumenta ogni giorno di più, non mi lamento. L'inganno finisce dritto dritto nella TBR di novembre!

cliccate sulle foto per leggere le recensioni


______________________________

TO BE READ

  1. Sette minuti dopo la mezzanotte - Patrick Ness
  2. Niente è come te - Sara Rattaro
  3. La verità sul caso Harry Quebert - Joel Dicker
  4. Amy Snow - Tracy Rees
  5. Demelza - Winston Graham
  6. L'inganno - Thomas Cullinan
  7. I Medici. Decadenza di una famiglia - Matteo Strukul
  8. Il club dei bugiardi - Mary Karr
  9. Ovunque sei - Daniela Quadri
  10. Non fa niente - Margherita Oggero
E anche per questo mese ce l'abbiamo fatta! Io, ovviamente, leggerò i vostri commenti dalla stazione, dove sarò accampata in attesa di Lallina!



Commenti

  1. ma che foto artistiche! ma che bei libri. quello della Rattaro è tra i miei prossimi acquisti assieme al nuovo illustrato di Harry Potter che visto il costo mi sa resterò un unico!
    ad Ottobre ho comprato un solo libro per me e uno per Giorgia, però la mia biblioteca ha fatto faville per mia fortuna altrimenti in questo momento ero alla metro a chiedere l'elemosina!

    RispondiElimina
  2. Adoro le tue foto (e gli stivaletti molto natalizi!)!! A parte ciò, questo mese starò molto attenta alle recensioni sulla Rattaro perché è un'autrice che mi incuriosisce molto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh grazie <3 Con quegli stivaletti è stato amore a prima vista!! Ma davvero non hai mai letto nulla di Sara?

      Elimina
    2. Eh già. Vado a nascondermi in un angolino...

      Elimina
  3. Io spero che tu legga presto l'Astoria! Siamo a novembre? Mi pareva infatti di essere particolarmente depressa: ma le stagioni ruotano e quindi è giusto così.
    Solo che ti informo: tornerà la primavera! (muahahahahahaha...risata satanica).
    Baci da Lea (bellissime foto!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mi spiace Lea, ma credo proprio che l'Astoria dovrà aspettare!

      Elimina
  4. Mizziga mi sto scompisciando: prima lavatrice della mia vita è stata Ariston, subito sostituita dal mobiliere ovviamente con altra Ariston che con aiuti vari sta durando ancora (13 anni) ma che fatica!!!!! Mai più Ariston nemmeno da me!

    Per le Letture che dire?!? Sei sempre troppo avanti!!! Origin è senza dubbio da leggere e Sette minuti mi è piaciuto un sacco (con pacchi e pacchi di fazzoletti ovviamente!!!)

    Ci sono anche io nel club autunno+libro+copertina è la felicità

    😂😂😂😂😂

    RispondiElimina
  5. Lallì, smettila di saltellare... basta!! Sta ferma!! Minchia sembri uno scoiattolo di quella gatta morta di Biancaneve!!! Senti, ti avverto, se quando sto lì fai così ti lego ad un albero! Che ci stanno ancora le palme in centro a Milano? NO? Ce la pianto e ti ci incollo!! Il tutto sempre con affetto, sia chiaro...

    RispondiElimina
  6. Lallì bella Tbr!
    La verità sul caso Harry Quebert e Sette minuti dopo la mezzanotte vorrei leggerli anche io. Per il primo aspetto che lo legga suocera (gliel'ho regalato, quindi pare brutto fregarglielo prima che lo legge) e per il secondo devo ancora acquistarlo. Magari alla prossima tappa in libreria!

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO CANCELLATI. Se volete contestare o insultare, abbiate il coraggio di firmarvi!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione 'Le madri non dormono mai' di Lorenzo Marone - Einaudi

  LE MADRI NON DORMONO MAI   || Lorenzo Marone || Einaudi || 10 maggio 2022 || 352 pagine Acquista qui Un bambino, sua madre. Due vite fragili tra altre vite fragili: donne e uomini che passano sulla terra troppo leggeri per lasciare traccia. Intorno, a contenerle, un luogo che non dovrebbe esistere, eppure per qualcuno è perfino meglio di casa. Lorenzo Marone scrive uno struggente romanzo corale, un cantico degli ultimi che si interroga, e ci interroga, su cosa significhi davvero essere liberi o prigionieri. Diego ha nove anni ed è un animale senza artigli, troppo buono per il quartiere di Napoli in cui è cresciuto. I suoi coetanei lo hanno sempre preso in giro perché ha i piedi piatti, gli occhiali, la pancia. Ma adesso la cosa non ha più importanza. Sua madre, Miriam, è stata arrestata e mandata assieme a lui in un Icam, un istituto a custodia attenuata per detenute madri. Lì, in modo imprevedibile, il ragazzino acquista sicurezza in sé stesso. Si fa degli amici; trova una sorella n

Recensione IN ANTEPRIMA 'Tutto il blu del cielo' di Mélissa Da Costa - Rizzoli

TUTTO IL BLU DEL CIELO || Mélissa Da Costa || Rizzoli || 29 marzo 2022 || 624 pagine Acquista qui Cercasi compagno/a di viaggio per un’ultima avventura: sono le prime parole dell’annuncio che Émile pubblica online un giorno di fine giugno. Ha deciso di fare ciò che ancora non ha mai fatto, che ha sempre rimandato, perché nella vita va così. Partire per un viaggio on the road, setacciare paesaggi vicini eppure mai esplorati, affondare occhi e naso là dove non c’è altro che natura e silenzio, senza data di ritorno. Ha solo ventisei anni e una forma di Alzheimer precoce e inesorabile, per questo vuole vivere in completa libertà, lontano da chiunque lo conosca, fintanto che il suo corpo glielo concederà. Non si aspetta che qualcuno davvero risponda al suo appello, ma sbaglia. Qualche giorno dopo in una stazione di servizio, pronta a partire, protetta da un informe abito nero, con un cappello a tesa larga, sandali dorati ai piedi e zaino rosso in spalla, c’è Joanne. E così, su un piccolo ca

Recensione IN ANTEPRIMA 'Le mogli hanno sempre ragione' di Luca Bianchini - Mondadori

  LE MOGLI HANNO SEMPRE RAGIONE || Luca Bianchini || Mondadori || 8 marzo 2022 || 240 pagine Acquista qui Il maresciallo Gino Clemente ama la canottiera bianca, il karaoke, il suo labrador e soprattutto la moglie Felicetta, e coltiva un unico desiderio: andare presto in pensione. Dopo anni passati lontano da casa, viene finalmente trasferito nel suo paese d'origine, Polignano a Mare, a ridosso della festa patronale di San Vito che dà inizio all'estate. Per l'occasione, la famiglia allargata degli Scagliusi decide di celebrare il compleanno della piccola Gaia con una "festa nella festa", durante la quale Matilde può inaugurare e soprattutto mostrare la sua nuova masseria a parenti e pochi amici. Non mancano i manicaretti peruviani preparati dalla fedele Adoración, la tata tuttofare della famiglia. Oltre a Ninella, don Mimì e a tutti i protagonisti di "Io che amo solo te" è stato invitato anche il maresciallo Clemente che però declina, ma sarà chiamato con

Recensione IN ANTEPRIMA 'La salita dei giganti'
La saga dei Menabrea
di Francesco Casolo - Feltrinelli

LA SALITA DEI GIGANTI - La saga dei Menabrea   || Francesco Casolo || Feltrinelli || 3 marzo 2022 || 416 pagine Acquista qui La Belle Époque è alle porte e il cinema sta per essere inventato quando, il 29 agosto 1882, Carlo Menabrea organizza un sontuoso ricevimento per festeggiare l’acquisto di un castello poco lontano da Biella. Nessuno in città ha intenzione di perdersi l’evento, ma pochi sanno che l’origine di tanta fortuna risiede in una scommessa fatta trent’anni prima: il padre di Carlo, Giuseppe, walser di Gressoney, che come i suoi antenati valicava a piedi i ghiacciai per commerciare lana e prodotti di artigianato in Svizzera, ha deciso di puntare tutto su una bevanda, la birra. Quando nel cielo sopra il castello esplodono i fuochi d’artificio che illuminano il cortile a giorno e si riflettono sul volto di Carlo, anche la sua secondogenita Eugenia, che tutti chiamano Genia, avrebbe qualcosa da domandargli: perché, qualche settimana prima, ha insistito perché fosse lei, e non

Recensione IN ANTEPRIMA 'Tutte le volte che mi sono innamorato' di Marco Marsullo - Feltrinelli

TUTTE LE VOLTE CHE MI SONO INNAMORATO   || Marco Marsullo || Feltrinelli ||  28 aprile 2022 || 208 pagine Acquista qui Come vivono le relazioni, la coppia, il matrimonio e il sesso gli uomini d’oggi? Cesare, maestro elementare napoletano, ha le idee un po’ confuse sull’amore. Tanto romantico quanto cervellotico nelle relazioni, si trincera dietro teorie improbabili e comici segni del destino, ma in realtà soffre per un decennio di storie sbagliate, tossiche, dolorose. Incontri sessuali surreali, colpi di fulmine e bruschi risvegli, e un gruppo di amici che sembra aver capito tutto prima di lui. A trentacinque anni, Cesare è rimasto l’ultimo single del gruppo e non sa più cosa farsene di tutta la sua libertà. Vive con il gatto Thiago, gira per la città sulla sua Vespa, ha un discreto successo con le donne, eppure la notte sempre più spesso torna a casa da solo, con un peso sul cuore. Quando il suo amico Sandro, prossimo alle nozze, gli consegna l’invito con un + 1 che campeggia beffardo