Passa ai contenuti principali

Recensione 'La felicità vuole essere vissuta' di Loredana Limone - Salani


Ed eccoci giunti all'ultima tappa di questa nostra gita a Borgo Propizio.Vi siete divertiti? Avete apprezzato la colazione in Latteria che ci ha offerto La Biblioteca di Eliza? E che ve ne è parso del meraviglioso Castelluccio che Appunti di una giovane reader ci ha così meravigliosamente fatto scoprire? Siete riusciti a sottrarre qualche pizzetta alle Due Lettrici quasi perfette mentre eravamo in Piazza della Resurrezione? E ditemi, lettori cari, come vi è parso chiacchierare con Loredana e La lettrice sulle nuvole
Diciamolo, questa è una di quelle gite che ci rimarranno nel cuore! Ma insomma, noi fanciulle siamo tutte in disordine, quindi che ne dite di fare un salto dal Parrucchiere cinese prima di far ritorno a casa? Vi va? E allora seguitemi pure!

La vita ti dà e ti toglie, ti ferisce e ti cura, ti abbatte e ti solleva. E non si ferma mai. Lo sanno bene a Borgo Propizio: dopo il terribile sisma che li ha colpiti nella terra e nel ' cuore, gli abitanti si impegnano per tornare alla vita e alla serenità e le loro esistenze si incontrano, si scontrano, si intrecciano in maniera come sempre imprevedibile. Così aumentano i turisti stranieri, l'A.C. Propiziese scala la classifica, la boutique Amandissima conquista prestigiosi clienti; aprono negozi di economici e bravissimi parrucchieri cinesi, nascono nuovi amori e ne muoiono altri, mentre le coppie 'storiche' restano solide seppur turbate da qualche gelosia. Come se non bastasse, il borgo è in trepida attesa di una troupe cinematografica: un film a Borgo Propizio! O meglio, un film su Borgo Propizio, perché quella del leggendario fondatore Aldighiero il Cortese è una storia davvero intrigante e perché, aggiunge sibillino il regista, viene sempre il momento in cui bisogna rendere ciò che si è preso... Che cosa avrà voluto dire? Quale segreto aleggia tra le strade acciottolate del paese? Al quarto romanzo, la saga di Borgo Propizio si conferma un luogo dell'anima dove rifugiarsi e sentirsi a casa, il posto migliore dove vivere.



Titolo: La felicità vuole essere vissuta
Autore: Loredana Limone
Editore: Salani
Data di pubblicazione: 18 maggio 2017
Pagine: 460

Trama: 5  Personaggi: 5  Stile: 5 






Di Borgo Propizio mi innamorai, anni orsono, appena ci misi piede! Era, allora, un luogo un po' ameno, abbandonato a se stesso, diciamo pure decadente.
Ma tra i suoi vicoli e nella sua storia si poteva leggere la voglia di rinascita. Rinascita culminata dall'arrivo di Felice Rondinella, che al Borgo aveva trascorso tutte le estati della sua infanzia e che lì aveva deciso di tornare per ridare lustro a quel luogo tanto amato.
Ma insomma, la storia di Borgo Propizio e dei Propiziesi non devo certo raccontarvela io: lo fa, più che degnamente, la meravigliosa e preziosa penna di Loredana Limone (la mia ziaccia!), che del Borgo è creatrice e madrina!

Siamo giunti, con questo quarto romanzo, alla fine della serie tanto amata. Dispiacere? Certo! Il Borgo è uno di quei luoghi che entrano nel cuore e in cui rifugiarsi è sempre una gran gioia. Ma, c'è da ammetterlo, Loredana è riuscita, in questo romanzo, a chiudere tutto in maniera egregia!
Non una storia rimane sospesa, tutti i personaggi troveranno la giusta pace.
Anzi, aggirandoci tra le vie, ritroveremo visi e nomi familiari, che al Borgo hanno fatto ritorno. E troveremo, pure, nuovi personaggi che al Borgo hanno deciso di aprire la loro attività: una su tutte "Amandissima", che con la sua boutique dove il maculato la fa da padrone diventa un po' il fulcro irriverente di quest'ultimo capitolo!

Sono trascorsi quattro anni da quando Borgo Propizio fu colpito dal terremoto e oggi siamo qui, in compagnia del Sindaco e dei cittadini tutti, ad inaugurare la scuola elementare (e pure materna!). Segno che il Borgo rinasce e cresce!
Ed è proprio da qui che Loredana Limone riparte per accompagnarci in quest'ultima gita propiziasse! 
Pagina dopo pagina, la ziaccia ci farà entrare nuovamente nelle vite e nelle case dei barghigiani. E, casa dopo casa, scopriremo cosa ne è stato del vituperato Rocco Rubino, di Antonia, delle sorelle Mariolina e Marietta, dell'Edimburgo e di Ruggero, del Sindaco Felice Rondinella. E, ovviamente, di Belinda e Francesco, di Claudia, di Dora e... ma guarda un po', ma quelli sono proprio Gemma e Osvaldo, i notturni fuggiaschi che al Borgo han fatto ritorno!

Come avrete capito, lettori adorati, il nuovo capitolo dedicato a Borgo Propizio è più che degno dei suoi predecessori e i due lunghi (lunghissimi!) anni che abbiamo dovuto attendere, sono stati ampiamente ripagati!

Loredana è maestra suprema di scrittura e, anche questa volta, è stata in grado di prendere per mano i suoi lettori e non lasciarli più andare finché non si è giunti alla parola fine.
È sicuramente un po' di nostalgia quella che ci coglie risalendo sulla corriera che ci riporterà alla nostra vita di tutti i giorni. Ma è quella nostalgia dolce che male non fa. E poi, in fondo, Borgo Propizio è sempre lì, pronto ad accoglierci tutte le volte che ne avremo voglia!


Ed è giunto il momento di recuperare tutte le donnine che ci hanno accompagnato in questo viaggio, ma... cosa vedono i miei occhi? Che gruppo di matte che siamo! Laura ha una testa riccia riccia (e meno male che si è sempre rifiutata di farsi fare i boccoli!), ora sembra appena uscita dagli anni Ottanta! C'è Stefania coi capelli rosa e Lea con tante ciocche colorate (vabbè, d'altronde lei ha la fissa di unicorni e arcobaleni!). Chiara ha la testa più simile a quella della fata turchina e io ho ceduto al tanto vituperato balayage! Meno male che Anna Rita... ma... ma... Maestà... bionda??? Oddio!!!
Così acconciate, rimontiamo tutte in corriera e torniamo alle nostre dimore. A voi che, invece, avete viaggiato con noi, ricordiamo che per poter concorrere all'estrazione delle copie cartacee e della shopper coordinata dovrete commentare tutte le tappe. I vincitori verranno annunciati nel pomeriggio di domenica 21 maggio sulle pagine Facebook dei blog organizzatori.
E visto che siamo giunti alla fine di questo viaggio, ci teniamo a ringraziare ancora una volta Loredana Limone per le meravigliose storie che ci racconta; la Adriano Salani Editore per le copie messe a disposizione, Matteo Columbo per la pazienza dimostrata nel sopportarci (anche quando io l'ho inseguito per i padiglioni di Tempo di Libri!) e Silvia Meucci che ha accolto con gioia la nostra idea e se ne è fatta portavoce presso l'editore!
E, ovviamente, grazie a voi che avete deciso di viaggiare con noi!
Anna Rita, Chiara, Laura, Laura, Lea e Stefania
(meglio conosciute come Maestà, La Ropolo, Anime Ciambelle, Leuccia, La Bacci!)

Commenti

  1. Ma quelle ciocche rosa shocking della Libridinosa? Fatte in modo che la stessa non le veda???? ADORO!!!!
    Grazie per la gita a Borgo Propizio è stata davvero meravigliosa!

    RispondiElimina
  2. Questa gita è stat fantastica . Grazie per averci accompagnato. Chissà che nostalgia che avremo di questo borgo.

    RispondiElimina
  3. Io un taglio netto alla mia chioma l'ho dato! E ora viviamola sta felicità!

    RispondiElimina
  4. Sua maestà bionda? Ohhhhh come vorrei vederla!!!!
    Comunque sia è stato un piacere seguire questo tour del Borgo. Tra i più belli che ho trovato in giro. Ed io i tour non li amo per nulla.questo è tutto dire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È talmente bella, che sta benissimo anche bionda!

      Elimina
  5. Che peccato che la gita sia già finita, mi stavo divertendo tanto! E poi ho conosciuto delle compagne di viaggio simpaticissime, ragazze, dobbiamo replicare! Il parrucchiere mi ha fatto un bel taglio e ha ravvivato il mio colore naturale con... delle ciocche blu?! Accidenti non me ne ero accorta! Vabbeh, tutto sommato non mi dispiacciono!
    Con un po' di malinconia recupero i miei bagagli e scendo dalla corriera con la promessa però di rivederci presto!

    PS: per il blog tour ho seguito tutte le istruzioni, mettendo i like su FB con la mia pagina "The Owl Bookmark", così come indicato nel primo post d'iscrizione, con le regole del blogtour! :-)

    RispondiElimina
  6. Nonostante non abbia ancora letto questa serie ho già nostalgia e le lacrime agli occhi.
    Grazie alle splendide donne che ci hanno accompagnate in questo divertentissimo Tour...non vedo l'ora di iniziare anche io il mio viaggio!

    RispondiElimina
  7. Proprio questa mattina mi sono fatta riccia in onore dell'ultima tappa. :)

    Quest'estate recupero tuuuuutti i libri di Borgo Propizio.

    RispondiElimina
  8. Ciao, ho da poco letto il primo libro di "Borgo Propizio" e mi è piaciuto molto, presto recupererò gli altri tre :-)

    RispondiElimina
  9. Bello questo blogtour, e peccato che sia già finito!

    RispondiElimina
  10. Pomeriggio tappa anche per me dalla parrucchiera. Che dite, i capelli verdi mi doneranno? O meglio delle ciocche come quelle libridinose? E come ci si vestiva negli anni 80? Io sono cccciovane e mica lo so!

    Con questa dovrei aver commentato tutte le tappe e visto che da domani non ci sarò praticamente fino a domenica, ci vediamo tutti sulla corriera del ritorno (magari con un bel libro nuovo sottobraccio)

    RispondiElimina
  11. Devo giusto tagliare i capelli, dite che mi posso fidare di questo parrucchiere??? ;-)
    Ho proprio voglia di qualcosa di nuovo ed estroso!!!
    Questo viaggio è stato fantastico e mi dispiace tanto che sia finito :'(
    Non ci resta che correre in libreria ♡
    Grazie di tutto all'autrice e a voi bloggers per tutto il lavoro che fate ♡.♡

    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo

    RispondiElimina
  12. Siamo giunti alla fine di questo meraviglioso viaggio, e devo dire che sono un po triste :(
    Ringrazio voi tutte, per la vostra meravigliosa simpatia... Grazie a voi ho scoperto la magia che può nascondersi nelle stradine del borgo più amato dai lettori ♡
    Non mi resta che leggere questo libro ♡
    Mi mancheranno tutti i personaggi, che ormai sento essere miei amici!!

    Ho partecipato con immenso piacere al BlogTour ♡
    Spero di avere un po di fortuna, è di poter vincere questo gioiellino...
    Intanto vi elenco tutte le regole che ho rispettato...
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Ho il mi piace a tutte le pagine Facebook dei blog partecipanti al BlogTour + alle pagine " Borgo Propizio Fan Club " e " Adriano Salani Editore " sempre con lo stesso nome: Elysa Pellino
    ( Ho commentato tutte le tappe )
    Grazie per la partecipazione!!
    Buona Fortuna a Tutti ♡

    RispondiElimina
  13. E come tutti i viaggi arriva sempre il giorno del rientro.....un po' tristi per i luoghi che si lasciano e gli amici ma anche con un po' di sana voglia di tornare al proprio nido. E' stato un tour veramente divertente e la compagnia davvero super! L'altro giorno ho poi trovato un vestitino giusto per me dall'Amandissima, tutto fiorellato sui toni del rosa shocking e quindi un salto dal parrucchiere ora, prima di partire, lo faccio anch'io. Magari qualche ciocca colorata e un bel fiore sopra l'orecchio......e son pronta! Mi raccomando aspettatemiiiiiii!!!! Grazie blogger per l'impegno e la passione! E' stata un'esperienza inconsueta e molto bella. Sono sicura di aver fatto tutto, non mi ripeto, incrocio le dita e mi affido ......al fantasma! A presto ragazze!

    RispondiElimina
  14. È arrivata la conclusione anche per questo blog tour purtroppo! Grazie a voi ho scoperto questo libro davvero particolare e posso davvero dire che non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
  15. Uh sembra bello *^* Appena posso (chissà quando) recupero nella lettura

    RispondiElimina
  16. un vero peccato che questo blogtour sia terminato. è stato un viaggio bellissimo, strano, pazzo, pieno di curiosità! per un libro che mi ispira tanto!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  17. Bè.. mi sono incuriosita e devo colmare la lacuna su Loredana Limone( sto scoprendo molti autori locali validi, oltre i soliti noti).

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO CANCELLATI. Se volete contestare o insultare, abbiate il coraggio di firmarvi!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione 'Le madri non dormono mai' di Lorenzo Marone - Einaudi

  LE MADRI NON DORMONO MAI   || Lorenzo Marone || Einaudi || 10 maggio 2022 || 352 pagine Acquista qui Un bambino, sua madre. Due vite fragili tra altre vite fragili: donne e uomini che passano sulla terra troppo leggeri per lasciare traccia. Intorno, a contenerle, un luogo che non dovrebbe esistere, eppure per qualcuno è perfino meglio di casa. Lorenzo Marone scrive uno struggente romanzo corale, un cantico degli ultimi che si interroga, e ci interroga, su cosa significhi davvero essere liberi o prigionieri. Diego ha nove anni ed è un animale senza artigli, troppo buono per il quartiere di Napoli in cui è cresciuto. I suoi coetanei lo hanno sempre preso in giro perché ha i piedi piatti, gli occhiali, la pancia. Ma adesso la cosa non ha più importanza. Sua madre, Miriam, è stata arrestata e mandata assieme a lui in un Icam, un istituto a custodia attenuata per detenute madri. Lì, in modo imprevedibile, il ragazzino acquista sicurezza in sé stesso. Si fa degli amici; trova una sorella n

Recensione IN ANTEPRIMA 'Trust' di Hernan Diaz - Feltrinelli

  TRUST || Hernan Diaz || Feltrinelli || 14 giugno 2022 || 384 pagine  https://amzn.to/3zvjBk7 New York, anni cinquanta. Dopo la pubblicazione di un romanzo mendace e offensivo sulla sua vita, il ricchissimo finanziere Andrew Bevel, diventato milionario dopo alcune speculazioni seguite al crollo in Borsa del ’29, assume la giovane Ida Partenza, figlia di un anarchico italiano, perché lo aiuti a scrivere un’autobiografia in grado di raccontare finalmente la verità sui suoi successi e sulla sua defunta moglie, Mildred. Ida intuisce presto che nemmeno dalla sua penna, strettamente controllata dal committente, uscirà il ritratto fedele di una donna complessa la cui reale personalità continua a sfuggirle, e la morte improvvisa di Bevel la costringe infine a lasciare incompleto il lavoro. Soltanto trent’anni dopo ha la possibilità di accedere agli archivi della Fondazione Bevel, dove trova finalmente il diario di Mildred, prezioso tassello mancante all’enigma che ha lasciato nella sua vita u

Recensione IN ANTEPRIMA 'Tutto il blu del cielo' di Mélissa Da Costa - Rizzoli

TUTTO IL BLU DEL CIELO || Mélissa Da Costa || Rizzoli || 29 marzo 2022 || 624 pagine Acquista qui Cercasi compagno/a di viaggio per un’ultima avventura: sono le prime parole dell’annuncio che Émile pubblica online un giorno di fine giugno. Ha deciso di fare ciò che ancora non ha mai fatto, che ha sempre rimandato, perché nella vita va così. Partire per un viaggio on the road, setacciare paesaggi vicini eppure mai esplorati, affondare occhi e naso là dove non c’è altro che natura e silenzio, senza data di ritorno. Ha solo ventisei anni e una forma di Alzheimer precoce e inesorabile, per questo vuole vivere in completa libertà, lontano da chiunque lo conosca, fintanto che il suo corpo glielo concederà. Non si aspetta che qualcuno davvero risponda al suo appello, ma sbaglia. Qualche giorno dopo in una stazione di servizio, pronta a partire, protetta da un informe abito nero, con un cappello a tesa larga, sandali dorati ai piedi e zaino rosso in spalla, c’è Joanne. E così, su un piccolo ca

Recensione 'La cameriera' di Nita Prose - La nave di Teseo

  LA CAMERIERA   || Nita Prose || La nave di Teseo || 7 aprile 2022 || 448 pagine Acquista qui Molly Gray non è come tutti gli altri. Fatica a intrattenere rapporti sociali e interpreta a modo suo le intenzioni di chi le è vicino. La nonna, che l’aveva cresciuta, rielaborava il mondo per lei, codificandolo in semplici regole secondo le quali Molly poteva vivere, ma da quando la nonna è morta, la venticinquenne Molly ha dovuto affrontare da sola le complessità della vita. Lanciandosi con ancor più passione nel suo lavoro di cameriera d’albergo. Il carattere riservato, il suo amore ossessivo per la pulizia e l’ordine, la rendono una cameriera eccezionale. Si diverte a indossare la sua uniforme impeccabile ogni mattina, a rifornire il suo carrello di saponi e bottiglie in miniatura e a riportare le camere degli ospiti del lussuoso Regency Grand Hotel a uno stato di perfezione. Ma la vita ordinata di Molly viene sconvolta quando entrando nella suite del milionario Charles Black lo trova mo

Recensione 'I giudizi sospesi' di Silvia Dai Pra' - Mondadori

  I GIUDIZI SOSPESI || Silvia Dai Pra' || Mondadori || 5 aprile 2022 || 492 pagine Acquista qui I Giovannetti sono una famiglia felice. O forse lo sembrano soltanto? Si sa, a volte l'apparente felicità è direttamente proporzionale alla quantità di polvere accumulata sotto il tappeto. Il padre Mauro insegna storia e filosofia: brillante e bello come un attore, è la leggenda del liceo locale. La madre Angela è professoressa di arte alle medie, ama il suo lavoro, ma ancora di più i figli e il marito. Perla è una fuoriclasse, bravissima a scuola, responsabile: matura, da sempre; Felix è il fratello minore, affettuoso e intelligente, un po' imbranato, da sempre offuscato dalla luce accecante della sorella. Tutti si aspettano grandi cose da Perla. Ma da quando si è fidanzata con un certo James, un ragazzo più grande su cui circolano brutte voci – un violento, un bugiardo – è cambiata: insofferente, sarcastica, nulla le interessa più. Potrebbe essere una semplice crisi adolescenzi