lunedì 6 maggio 2019

Recensione 'Non ti lascerò' di Chevy Stevens - Fazi


Titolo: Non ti lascerò || Autore: Chevy Stevens || Editore: Fazi
Data di pubblicazione: 18 aprile 2019 || Pagine: 426

Un uomo molto attraente che ti porta in vacanza in un resort di lusso: il mare cristallino, la spiaggia bianchissima, un luogo paradisiaco. Un sogno, per Lindsey. Almeno in apparenza. Nella realtà, il matrimonio di Lindsey è un incubo. Andrew è un uomo morboso: qualunque gesto della moglie, anche involontario, può scatenare la sua rabbiosa gelosia e farlo diventare violento. Beve molto e ha minacciato di ucciderla, se scappa. Una notte, Lindsey riesce finalmente a fuggire portando con sé la figlia. Non torneranno più. Il marito verrà arrestato in seguito a un incidente e per lei e la bambina inizierà un periodo di pace. Undici anni dopo, Lindsey è una piccola imprenditrice, e la sua vita e quella della figlia adolescente scorrono tranquille in una nuova città. Lei frequenta un gruppo di sostegno e ha un nuovo fidanzato, Greg, che la ama più di quanto lo ami lei. Fino a quando Andrew non viene scarcerato e cominciano ad accadere cose strane, una serie di incidenti sempre più misteriosi. Lei e Sophie sono nei guai o si sta solo suggestionando? È Andrew che vuole fargliela pagare per ogni giorno trascorso dietro le sbarre? È tornato per mantenere la sua promessa? D'altronde, chi altro potrebbe essere...?




Quando ho saputo dell'uscita del nuovo romanzo di Chevy Stevens mi sono precipitata ad acquistarlo.
La Stevens è, infatti, un'autrice di cui mi fido tantissimo. Il suo primo romanzo, "Scomparsa", lo divorai in una sola notte e, a ripensarci adesso, benché si trascorso qualche anno, vengo ancora assalita dall'ansia!

Con questo nuovo lavoro, l'autrice canadese ci parla di violenza sulle donne e lo faraccontandoci di Lindsey che, a 19 anni, conosce e si innamora di Andrew. I due decidono di sposarsi dopo poco tempo, ma dietro alla facciata fatta di amore, gentilezza e premure, Andrew non impiegherà molto a rivelare sua reale personalità.

Come ogni uomo violento, Andrew inizierà con piccoli passi e manipolazioni mentali travestite da attenzioni nei confronti di Lindsey: assumerà il padre e il fratello nella sua impresa, chiederà anche a lei di aiutarlo nel lavoro, facendo leva su lusinghe e complimenti e, soprattutto, denigrando il suo impiego come commessa presso una ferramenta.
Lindsey si troverà, così, a dipendere totalmente da lui, sia economicamente che psicologicamente.
Non passerà molto prima che Andrew inizi a manifestare un'ingiustificata gelosia, controllare i chilometri che Lindsey percorre in macchina e i soldi che spende.
Saranno molti, invece, gli anni che Lindsey impiegherà prima di riuscire a fuggire.

Normale. Una parola così semplice, e qualcosa che le nostre vite non saranno mai.

Sono trascorsi dieci anni e ritroviamo Lindsey assieme alla figlia Sophie, ormai diciassettenne. 
Le due donne, dopo anni di fughe, hanno finalmente trovato pace e stabilità.
Andrew, invece, ha trascorso gli ultimi anni in carcere, arrestato per aver ucciso una donna a seguito di un incidente stradale. Ma adesso che ha scontato la sua pena, che ne sarà di Lindsey e Sophie?
Saranno le voci di queste due donne, forti e fragili allo stesso tempo, a raccontarci una storia che, purtroppo, è ogni giorno più attuale.

La Stevens, come nei due romanzi precedenti, ha costruito un thriller in grado di tenere il lettore sulle spine dalla prima all'ultima pagina.
La bravura di questa autrice si esprime in misura maggiore nel modo in cui ci porta a sospettare di ogni personaggio maschile presente in questa storia.
Sin dall'inizio del romanzo, infatti, sparge piccoli indizi che portano a puntare il dito, di volta in volta, su qualcuno di diverso.

Non ti lascerò è un thriller ben costruito, in grado di tenere desta l'attenzione per tutte le 400 pagine e di portare il lettore a provare le stesse paure delle protagoniste.
Purtroppo, a differenza dei due romanzi precedenti della Stevens, in questo è mancata la sorpresa finale; poco dopo la metà della storia, infatti, avevo intuito chi fosse il colpevole di tutto ciò che stava nuovamente accadendo nelle vite di Lindsey e Sophie.
Nonostante questo, si tratta di un romanzo che consiglio a chiunque ami il genere o cerchi comunque un thriller degno di questo nome.

Piccola nota: una maggiore cura in fatto di editing, avrebbe salvato la vita a più di un congiuntivo!




2 commenti:

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^